Cosa fare in caso di puntura di ape o vespa in vacanza? I consigli per viaggiare sicuri

Non è una bella sensazione, ma può capitare di essere punti da un’ape o una vespa in vacanza. In questo caso cosa bisogna fare?

Un attimo di distrazione o un movimento rapido per scacciare una vespa dalla carne e il gioco e fatto. L’insetto sentendosi minacciato vi punge. Cosa fare se siete in vacanza?

Cosa fare in caso di puntura di un’ape o una vespa

Questa tipologia di insetti compare improvvisamente, soprattutto la sera e soprattutto se c’è del cibo sulla tavola. Generalmente non sono animali aggressivi, ma può capitare che per casi fortuiti si venga punti e, se si è in vacanza, potrebbe scattare un po’ di panico.

Come evitare di essere punti da api e vespe

Come riporta Ok Salute la prima cosa da fare per evitare di essere punti da api, vespe o calabroni è quella di mantenere la calma e allontanarsi lentamente senza fare gesti improvvisi per evitare di spaventarli. Se si sentono minacciati potrebbero diventare più aggressivi. Evitate poi anche abiti troppo colorati o con motivi floreali, no ai profumi dolci e intensi.

Cosa fare in caso di puntura?

Se malauguratamente venite punti la prima cosa da fare è togliere subito il pungiglione così diminuisce la dose di veleno iniettata. Muovetevi dal basso verso l’alto senza schiacciare. Subito dopo è bene applicare del ghiaccio.

Generalmente si manifesterà, solo nella zona, arrossamento e gonfiore. In altri casi potrebbe comparire un po’ di orticaria ed edema. Attenzione però, se hanno un diametro di più di 10 cm è bene far valutare ad un medico o, se siete in vacanza, recarsi al Pronto Soccorso.

e invece si manifestano sintomi come nausea, stordimento, confusione, dolore addominale, mancanza di respiro, perdita di conoscenza allora è importante chiamare subito il 118.

Consigli in caso di puntura

Chiaramente queste sono linee guida che non devono spaventare nessuno. Stare all’aria aperta e in natura è bellissimo e basta semplicemente fare un po’ di attenzione in caso di presenza di api o vespe.

Ricordiamo che la cosa migliore se dovessero arrivare questi insetti, è quella di allontanarsi dall’area dove si trovano. In maniera lenta e tranquilla senza agitarsi troppo. Se sono attratti dal cibo cercate di “chiudere” le pietanze in delle scatole o contenitori appositi quando non state mangiando, proprio per evitare di attirare soprattutto le vespe.

View this post on Instagram

So today I brought a pocket full of stones to the seaside. They were only small. I took this one pic and then put them in my hoodie pocket. Where they ended up is a mystery 🤷‍♀️ so if you found one (or five) congrats 🤣 #fail #honeybees #honeybee #bee #beach #beachday #beachlife #lancashirelife #britishseaside #kindnessrocks #rockhiding #rockart #stoneart #pebbleart #rockpainting #stonepainting #pebblepainting #storystones #daysout #daysoutwithkids #familydaysout #morecambe #morecambebeach #rockdropper

A post shared by Jensimaginationrox (@jensimaginationrox) on

Insomma. Con qualche piccola accortezza si riesce ad evitare qualsiasi tipo di inconveniente e, anche se si venisse punti da api o vespe in vacanza, cercate di stare tranquilli e in caso di sintomi diversi dal solito chiamate il Pronto Soccorso per sicurezza.