Aerei e treni serve il green pass dal 1 maggio? Le regole fra mascherina e PLF

Cosa cambia dal 1 maggio 2022 per viaggiare. Le regole su treni, aerei e pullman in Italia

Dal 1 maggio 2022 in Italia verranno revocate molte delle regole che finora avevano scandito la nostra vita in pandemia. L’ultimo decreto del Governo segna infatti un successivo passo versa una nuova normalità in cui si conviverà con il coronavirus. Il segno più evidente è la fine dell’obbligo della mascherina al chiuso e del tanto discusso green pass. Ma non sarà un liberi tutti. In alcuni luoghi la mascherina sarà ancora obbligatoria e il green pass anche. E per viaggiare quali saranno le nuove regole?

In treno, aereo, traghetti e pullman in Italia dal 1 maggio saranno in vigore nuove disposizioni che renderanno più facile spostarsi su e giù per la Penisola. La prima e più importante è che su tutti i mezzi di trasporto non sarà più necessario avere il green pass. Ancora però sarà obbligatorio indossare la mascherina FFP2.Ecco nel dettaglio tutte le regole.

Treni le nuove regole dal 1 maggio 2022

Su tutti i treni – locali, regionali o a lunga percorrenza – in Italia dal 1 maggio 2022 non sarà più necessario avere il certificato verde per salire a bordo. Il green pass, rafforzato o base poco importa, non sarà più richiesto e non si avrà più l’obbligo di averlo.

Unico obbligo per chi viaggia in treno è quello di indossare la mascherina FFP2 per tutta la durata del tragitto. Questa disposizione resterà in vigore fino al 15 giugno. Dopo questa data – salvo cambiamenti dovuti alla circolazione virale -sarà consigliato di indossare la mascherina, ma non sarà più un obbligo di legge.

Viaggi in aereo: le regole per l’Italia e l’estero dal 1 maggio 2022

Le regole per viaggiare in aereo cambiano se si vola in Italia o se si va all’estero. Per tutti i viaggi in aereo nazionali valgono le disposizioni valide per i treni, ossia non sarà necessario avere il green pass per salire a bordo , bisognerà solo indossare la mascherina FFP2 per tutto il volo (e anche in aeroporto).

Se invece si va all’estero sarà necessario esibire il risultato negativo di un test antigenico o molecolare, ossia bisognerà avere un green pass base. Inoltre è indispensabile controllare quelle che sono le regole di ogni singolo Paese in materia di disposizioni sanitarie. Molti Paesi richiedono ad esempio il PLF, ovvero il passenger locator form, prima di entrare. Un documento questo che non sarà più necessario avere per entrare o rientrare in Italia dal 1 maggio 2022.

In vista dell’estate si alleggeriscono dunque le regole per viaggiare in treno, aereo, pullman e traghetti in Italia.

Previous articleMascherina e Green pass: cosa cambia dal 1° maggio
Next articleIn Italia il borgo da favola con la cascata
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.