Una gara di pasticceria ispirata a Lucrezia Borgia

Arriva una gara di pasticceria ispirata a Lucrezia Borgia, la donna più amata e odiata del Rinascimento. Tutte le informazioni da conoscere.

Si chiama “Il Dolce di Lucrezia” ed è la creazione originale con cui si sfideranno pasticceri di tutta Italia, per la prima gara nazionale di pasticceria storica ispirata a Lucrezia Borgia.

gara pasticceria lucrezia borgia
Una gara di pasticceria ispirata a Lucrezia Borgia (Presunto ritratto di ucrezia Borgia come Flora, di Bartolomeo Veneto, Wikipedia)

In vista delle celebrazioni del Palio dei Borgia di Nepi, in provincia di Viterbo, gli organizzatori hanno deciso di lanciare la gara nazionale di pasticceria per la realizzazione di un dolce ispirato e dedicato a Lucrezia Borgia, la dama più famosa, misteriosa e discussa del Rinascimento italiano.

Il Dolce di Lucrezia” è la preparazione nella quale si cimenteranno pasticceri professionisti di tutta Italia. Ecco tutto quello che bisogna sapere sulla gara e come partecipare.

Prima vi ricordiamo che il cibo più amato e condiviso sui social è italiano. Facile da indovinare.

Una gara di pasticceria ispirata a Lucrezia Borgia

A tutti i pasticceri professionisti d’Italia e ai loro collaboratori è rivolta la gara nazionale di pasticceria per la realizzazione di un dolce rinascimentale ispirato a Lucrezia Borgia. La creazione in cui i pasticceri si sfideranno si chiama “Il Dolce di Lucrezia” e dovrà rispettare gli ingredienti e le caratteristiche dei dolci del Rinascimento.

Una iniziativa curiosa e golosa, con un approfondimento storico, ideata per celebrare la XXVI edizione del Palio dei Borgia di Nepi, borgo della provincia di Viterbo di cui Lucrezia Borgia fu signora e qui soggiornò nel 1500. Il Palio si terrà dal dal 28 maggio al 19 giugno prossimi. Per l’occasione, l’Ente organizzatore ha deciso di organizzare la gara di pasticceria ispirata a questa celebre e importante figura del Rinascimento.

Nei giorni del Palio, il borgo di Nepi tornerà a vivere l’atmosfera rinascimentale, anche con la realizzazione del dolce. Si accenderà di nuovo l’antica rivalità delle quattro contrade storiche di Nepi, San Biagio, La Rocca, Santa Maria e Santa Croce. Mentre la manifestazione celebrerà la figura di Lucrezia Borgia, ingiustamente bistrattata dagli storici.

La gara nazionale di pasticceria storica

Come abbiamo detto, la gara per la creazione del “Dolce di Lucrezia” è riservata a pasticceri, fornai e cuochi professionisti, residenti in Italia. Inoltre, è prevista una sezione per pasticceri emergenti per gli studenti degli istituti alberghieri del Lazio.

Per la creazione del Dolce di Lucrezia, i partecipanti dovranno rispettare in modo categorico l’utilizzo degli ingredienti dell’epoca, solo quelli disponibili tra la fine del Quattrocento e i primi venti anni del Cinquecento. Gli organizzatori, infatti, richiedono “una rigorosa attinenza filologica, basata sull’esame di testi, documenti e notizie storiche” del periodo di riferimento.

Per quanto riguarda, invece, le “caratteristiche estetiche, creative ed organolettiche” del dolce, queste saranno lasciate all’iniziativa dei concorrenti. L’altra richiesta, poi, è che il dolce appartenga alla categoria dei “gâteaux de voyage“, ovvero quei dolci da viaggio o da credenza che possono essere conservati nel tempo e confezionati. In questo modo, infatti, si vuole creare un dolce che diventi anche il simbolo e il ricordo di Nepi, da vendere nelle pasticcerie e nei negozi del borgo.

Chi è interessato a partecipare alla gara di pasticceria storica deve inviare la propria candidatura entro il 25 aprile prossimo all’indirizzo email palionepi@gmail.com. Per ulteriori informazioni e il regolamento dettagliato del concorso: www.paliodeiborgianepi.it

Pasticceria (Adobe Stock)