Guida alla Riviera dei Ciclopi, spettacolare e mitologica costa siciliana

Vi proponiamo la Guida alla Riviera dei Ciclopi, spettacolare e mitologica costa siciliana. Cosa bisogna sapere.

L’Italia ha una varietà di paesaggi marini eccezionali, con i suoi quasi 8mila chilometri di costa. Dalla Penisola alle isole abbiamo lunghe distese di sabbia, falesie a picco sul mare, baie, golfi, cale e calette. Un panorama molto vario con viste di straordinaria bellezza. Qui vi proponiamo la guida a uno dei tratti costieri più straordinari, la Riviera dei Ciclopi.

guida riviera ciclopi
Guida alla Riviera dei Ciclopi, spettacolare e mitologica costa siciliana 8Adobe Stock)

Sul Mar Ionio, lungo la costa della Sicilia orientale si affaccia la spettacolare Riviera dei Ciclopi. Il nome Ciclopi viene dalla mitologia e così sono chiamati i grandi faraglioni di roccia di basalto che emergono dall’acqua, come dei giganti. Questo tratto di costa molto particolare e affascinante si trova ad Aci Trezza, borgo marinaro frazione del comune di Aci Castello, in provincia di Catania, pochi chilometri a nord del capoluogo.

I faraglioni dei Ciclopi sorgono nel tratto di mare antistante la spiaggia e il porto di Aci Trezza. Ecco la guida a questo luogo leggendario e bellissimo, con tutte le informazioni per visitarlo.

Guida alla Riviera dei Ciclopi, mitologica costa siciliana

Per estensione la Riviera dei Ciclopi è lunga circa 12 chilometri e comprende il tratto di costa, a nord di Catania, che parte da Acireale e scende fino ad Aci Castello, con la sua frazione di Aci Trezza. La caratteristica principale della costa è quella di essere formata da grandi rocce nere e grigie di basalto e appena qualche tratto di sabbia nera e ghiaiosa.

Si tratta, dunque, di una costa per lo più impervia, con tratti di falesia alta a picco sul mare e altri più bassi ma con grandi sassi e massi. Il colore scuro delle rocce si staglia sul blu intenso del mare.

I faraglioni e gli scogli delle Isole dei Ciclopi, tuttavia, si trovano solo nel tratto di mare davanti al borgo di Aci Trezza. Qui è disposto a semi cerchio l’arcipelago dei Ciclopi, formato da isole di faraglioni, uno Grande, uno Piccolo e altri quattro vicini, a cui si aggiunge un’isola vera e propria, l’isola Lachea, dove si trovano due edifici, anche se è disabitata. Il panorama offre uno scenario suggestivo di rara bellezza.

guida riviera ciclopi
I faraglioni dei Ciclopi davanti ad Aci Trezza (Adobe Stock)

L’isola e i faraglioni sono di origine vulcanica, fanno parte di un’unica massa rocciosa sottomarina sollevata in superficie dal magma e poi scolpita dall’erosione del mare e del vento. Le rocce sono di basalto, quindi scure, e creano specialmente al crepuscolo un’atmosfera molto particolare, a tratti inquietante. I faraglioni hanno preso il nome di ciclopi dall’Odissea di Omero: sarebbero le pietre scagliate dal ciclope Polifemo contro Ulisse mentre era in fuga. L’isola Lachea invece corrisponderebbe, sempre nell’Odissea, all’isoletta abitata solo da capre, descritta nel libro IX del celebre poema di Omero.

La Riviera dei Ciclopi, dunque, è prima di tutto un luogo epico. L’arcipelago è compreso nell’Area marina protetta Isole Ciclopi. Un luogo di grande pregio naturalistico, non solo per le formazioni rocciose in basalto, ma anche per il fondale marino, la fauna e la flora.

Isola Lachea, Riviera dei Ciclopi, Aci Trezza (Mariom990, CC BY-SA 4.0, Wikipedia)
Isola Lachea, Riviera dei Ciclopi, Aci Trezza (Mariom990, CC BY-SA 4.0, Wikipedia)

Sull’isola Lachea si trova una vegetazione rigogliosa, nonostante le sue dimensioni ridotte, con piante tipiche della Sicilia. Anche la fauna è di grande interesse per via di alcune specie particolari di ragno e soprattutto una lucertola, la Podarcis sicula ciclopica che si trova solo sull’isola.

Insomma, la Riviera dei Ciclopi è un luogo unico al mondo e il suo mare limpido è incredibilmente invitante per tuffi e immersioni. Per via della costa rocciosa, l’ideale è recarsi in zona in barca, anche con piccoli motoscafi. Dalla barca si potrà ammirare da vicino il bellissimo scenario e tuffarsi per un bagno in questo splendido mare, circondati dai faraglioni.

Come raggiungere la Riviera dei Ciclopi

guida riviera ciclopi
Isole dei Ciclopi ad Aci Trezza (Di gnuckx, CC BY 2.0, Wikicommons)

Aci Trezza e la Riviera dei Ciclopi si raggiungono percorrendo la Strada Statale 114 Messina-Catania. Aci Trezza di trova 9 km a nord di Catania. Da Catania si arriva in Riviera con i mezzi dell’Autolinea interurbana dell’AST. La sede con il centro visite dell’Area marina protetta Isole Ciclopi si trova nel centro abitato di Aci Trezza, in Via Provinciale 226.

Il sito dell’Area marina protetta Isole Ciclopi: www.isoleciclopi.it

L’arcipelago dei Ciclopi in un video dell’ Università degli Studi di Catania

A cura di Valeria Bellagamba