Festa della donna, cosa fare con le amiche: 5 idee geniali

Cosa fare l’8 Marzo: 5 idee su come passare questa giornata insieme alle amiche per festeggiare la Festa della donna

 

Cosa fare per la festa della donna? L’8 marzo è una giornata importante si sa, una giornata di riflessione e di impegno per la condizione femminile nel mondo. Ma è anche una giornata per rafforzare i legami tutti al femminile. Per concedersi del tempo da passare con le amiche, per ‘festeggiare’ l’essere donna. Ma cosa fare in questa giornata? Ecco alcune idee su come trascorrere la festa della donna con le amiche.

Cosa fare con le amiche per la festa della donna

State pensando ad una cena? A casa? Un film? Nessuna di queste idee però vi soddisfa fino in fondo. Già perché una delle cose che fa stare meglio è viaggiare o almeno fare qualcosa di simile. Ecco dunque 5 idee irresistibili da fare l’8 marzo per festeggiare la festa della donna con le amiche.

Visitare i borghi più belli d’Italia

Prendete un giorno di ferie, caricate in macchina le amiche e andate fuori. Staccare dalla quotidianità anche andando a pochi passi dalla propria città vi darà subito il sapore della vacanza. Potete andare a visitare un borgo – con la primavera alle porte ci sono tanti posti da vedere – oppure una città d’arte o magari concedervi un pranzo in un agriturismo immerso nella natura. Andare fuori e partire è sempre un’ottima idea.

Andare alle terme

Coccolarsi e rilassarsi. Cosa c’è di meglio per festeggiarsi se non prendersi cura di sé? In Italia ci sono tantissimi centri termali dove poter andare e tantissime terme all’aperto gratuite dove andare l’8 marzo. Dei veri e propri monumenti di bellezza come le Terme di Saturnia o i Bagni San Filippo: paradisi naturali dove rilassarsi senza spendere un euro. Se invece volete più comodità e piscine con confort avete davvero l’imbarazzo della scelta: dalle Terme dei Papi di Viterbo ad Abano Terme da Ischia a Bormio.

Trekking nella natura

Per ricaricarvi non c’è niente di meglio che stare nella natura. Camminare nel verde vi farà stare meglio e sarà uno dei migliori regali che possiate farvi. L’Italia offre numerosi cammini: dai più semplici ei più impegnativi a voi la scelta. Potete anche andare a cavallo o percorrere strade nella natura per rifarvi gli occhi senza stancarvi troppo!

Turisti nella propria città

Paradossalmente il luogo in cui si vive è spesso quello meno conosciuto. Questa può essere l’occasione per essere turisti nella propria città: armatevi di una guida e andate in giro, a scoprire chiese, strade e musei. E poi concedetevi un aperitivo o una cena. Vi sembrerà davvero di essere in vacanza!

Prenotare una vacanza

Non sarà proprio come partire, ma organizzare un viaggio dà un profondo senso di benessere. Dunque incontratevi con le amiche a casa, prendete una bottiglia di vino, un pc e tirate fuori le idee per la prossima vacanza. Montagna in Italia? Weekend al mare? Giro in una grande capitale?

La festa della Donna è una ricorrenza importante e l’occasione per prendersi il tempo per stare con le amiche. E queste sono 5 idee perfette su cosa fare l’8 marzo se amate viaggiare!

 

Previous articleIl più grande campo di tulipani da vedere in Italia
Next articleGuida dell’Austria segreta: alla scoperta di abbazie e monasteri
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.