Napoli sostiene l’Ucraina: al CAM una mostra speciale

La difficile situazione della guerra in Ucraina sta toccando tutto il mondo e in tante città sono partite numerose iniziative, per aiutare il popolo ucraino. Ecco la mostra organizzata a Napoli al CAM.

Napoli mostra Ucraina CAM
Napoli sostiene l’Ucraina: al CAM una mostra speciale. Credits: Instagram

Il popolo campano si sente molto vicino alla situazione in Ucraina. Questo perché tra Napoli e provincia sono tantissime le persone ucraine che vivono da anni.

La città di Casoria, in provincia di Napoli, ha deciso di non stare in silenzio. Infatti, aiuterà la comunità del Paese attaccato dalla Russia con una speciale mostra da non perdere il prossimo 11 marzo.

La mostra al CAM, un aiuto speciale all’Ucraina

Per aiutare al meglio possibile il popolo dell’Ucraina, ecco un’iniziativa che bisogna assolutamente sostenere che si terrà al CAM.

Il Museo CAM – Contemporary Art Museum di Casoria, con il patrocinio del Consiglio regionale della Campania, ha organizzato per l’11 marzo 2022 una mostra molto speciale.

A partire dalle ore 20.00 di quella giornata, ci sarà una grande mostra/evento con artisti ucraini, che in queste ore stanno inviando le immagini delle loro opere da ogni parte dell’Ucraina.

Le immagini delle opere in mostra, verranno messe in vendita e il ricavato sarà donato alla Comunità Ucraina di Napoli, che conta migliaia di persone.

Gli artisti alla mostra del CAM

Secondo il comunicato stampa rilasciato dal museo, gli artisti che parteciperanno alla mostra evento sono 30.

Le personalità coinvolte sono le seguenti: Maria Kulikovska, Olga Gurina, Serhii Burbelo, Hanna Kyseleva, Tanya Preminger, Alina Khrapchynska, Ales Faley, Oleg Kharch Grou, Marharyta Zhurunova & Bogdan Lokatyr, Inna Kharchuk, Aspridou Eirini, Ivan Pidhainyi, Viktoriia Bachmann, Marya Matienko, Sergey Borovsky, Lyudmyla Mysko, Koval Julia, Marina Grom, Liudmila Davydenko, Yuriy Mysko, Roman Siryi, Olga Polianska, Valentin Siryi, Oleksii, Olga Samar, Elzara Oiseau.

Il direttore del CAM Antonio Manfredi ha spiegato le motivazioni umanitarie dietro questa mostra, una scelta consapevole per aiutare un popolo attualmente in difficoltà:

“Con questa iniziativa artistica intendiamo dare un ulteriore sostegno alla comunità ucraina. Con questa mostra/evento vogliamo assottigliare i confini e fare in modo che la Campania e l’Ucraina diventino una sola voce che chiede all’unanimità, a gran voce, una cosa soltanto: la pace e la libertà.”