Il parco di tulipani più bello del mondo da vedere almeno una volta

Cosa vedere in Olanda nei dintorni di Amsterdam: in primavera c’è il Parco dei Tulipani di Keukenhof a Lisse

Parco più famoso d'Olanda
Il parco dei tulipani in Olanda_ ecco il periodo di apertura. Credits Pixabay

Ci sono dei luoghi che sanno esprimere tutto il meglio di una stagione. Posti che meritano di essere visitati in determinati mesi per poter godere di panorami unici ed indimenticabili. Ad esempio in inverno bisogna andare a vedere l’aurora Boreale in Lapponia, in estate i campi di lavana in Provenza e a fine marzo  la fioritura dei ciliegi in Giappone. In primavera quando i fiori sbocciano uno dei posti migliori al mondo da vedere è l’Olanda e le sue immense e favolose distese di tulipani. A pochi passi da Amsterdam si trova il parco di di tulipani più grande al mondo, parco Keukenhof, che è aperto per soli pochi mesi all’anno ed è il parco di tulipani più bello del mondo. Un posto da vedere almeno una volta nella vita.

Il Parco dei tulipani vicino Amsterdam: Keukenhof

amsterdam

Poche settimane all’anno di apertura per quella che è senza dubbio una delle maggiori attrazioni di tutta l’Olanda, il Parco dei tulipani di Keukenhof. L’Olanda offre luoghi e paesaggi stupendi e se mai aveste dubbi su cosa vedere in primavera nei Paesi Bassi segnatevi questo indirizzo. Ci troviamo a 35 km, appena tre quarti d’ora d’auto da Amsterdam, vicino la cittadina di Lisse, e qui da fine marzo a metà maggio arrivano migliaia di turisti per vedere una distesa colorata e profumata di tulipani e farsi tantissime foto.

Leggi anche -> Amsterdam cosa fare e cosa vedere

Il parco è uno dei più fotografati del mondo e non a caso: è il parco con fiori a bulbo più grande del mondo e uno dei giardini floreali più belli d’Europa. In questo sterminato parco di 32 ettari vi sono la bellezza di sette milioni di fiori! E ogni bulbo è stato piantato a mano. Re dei fiori è ovviamente il tulipano: oltre 100 varietà diverse per oltre 4 milioni di esemplari. Poi narcisi, giacinti e muscari provenienti da oltre 100 espositori; e ancora 2500 alberi di 87 tipi diversi. Una varietà floreale impressionante.

Ma non solo: il parco ha anche dei canali e un lago, delle fontane, delle sculture e un mulino a vento. Camminare per questo giardino significa immergersi in un tripudio di profumi e di colori. E oltre a camminare lungo i 9 km di sentieri che si snodano lungo il parco, si può anche andare in bici alla scoperta di questo luogo incantevole. E non finisce qui perché la visita continua con i giardini tematici e i padiglioni espositivi.

Il parco è aperto tutti i giorni da metà marzo a metà maggio dalle 8 fino alle 19.30. Per entrare è necessario acquistare un biglietto d’ingresso o direttamente in loco presso la cassa (che chiude alle 18.00) o online. Sono disponibili inoltre biglietti comprensivi del viaggio andata e ritorno in pullman da Amsterdam e dell’ingresso al parco (al costo di circa 30 euro). Ulteriori informazioni e per acquistare i ticket sul sito ufficiale del parco.

Il parco di tulipani più bello del mondo, il parco di Keukenhof è una meraviglia da non perdersi, uno dei luoghi più belli dove andare in primavera.

 

Previous articleI posti più incredibili d’Italia da vedere almeno una volta nella vita
Next articleArrivi dai Paesi extra UE in Italia: niente più obbligo di quarantena
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.