Chi è la Befana: la storia e i luoghi per festeggiare l’Epifania

La storia della Befana: chi è e perché si festeggia il 6 gennaio. I luoghi in Italia in cui festeggiare l’Epifania

chi è la befana

L’immagine è quella di una vecchia molto brutta, dalle fattezze quasi di una strega, che volando su una scopa nella notte fra il 5 il 6 gennaio distribuisce dolci ai bimbi buoni e carbone a quelli cattivi. Ma chi è la Befana? Perché si festeggia il 6 gennaio, giorno dei Re Magi? Ecco la storia della Befana e i luoghi migliori in Italia dove festeggiare la vecchina per l’Epifania 2022 (restrizioni anti-covid permettendo).

La storia della Befana

Il 6 gennaio si celebra l’arrivo dei Re Magi al cospetto del Bambinello. Seguendo la stella cometa i tre saggi astronomi viaggiarono da Oriente fino a Betlemme per adorare il figlio di Dio. Ma in questa data, la dodicesima notte dopo il Natale, si celebra anche un altro evento, un’altra figura, quella della Befana.

Questa si rifà ad un’antica tradizione pagana ereditata poi dai Romani e piano piano assorbita dal Cristianesimo. In realtà sia nelle figure celtiche sia in quelle Romane non c’è niente di negativo nella Befana, non è una strega, bensì una figura femminile che volando sopra i campi propizia i futuri raccolti.

Per i Romani nella dodicesima notte successiva al solstizio d’inverno delle figure femminili – probabilmente ci si riferiva alla Dea Diana, dea della caccia – volavano sopra i campi per rendere il terreno fertile per il raccolto. I celti la vedevano invece come una donna vecchia, con il naso adunco e vestita di stracci, ma comunque un’anziana buona e dolce. L’età avanzata è per simboleggiare la fine dell’inverno; la scopa, immancabile nell’iconografia della Befana, non è altro che un antico simbolo di purificazione delle anime e delle case.

Il cristianesimo già dal IV secolo d.C. cercò di cancellare queste credenze pagane, ma in parte le assorbì. L’Epifania, la manifestazione visibile della divinità, ovvero l’arrivo dei Re Magi da Gesù, per esempio si concretizzò nell’essere festeggiata la dodicesima notte dopo il Natale, riprendendo così il conteggiò pagano. La Befana venne quindi infine accettata dalla Chiesa Romana come manifestazione del bene e del male. E per essere maggiormente inserita nella storia Cristiana si racconta che i Re Magi mentre cercavano di raggiungere Betlemme chiesero indicazioni ad un’anziana donna. Questa non gliele diede, ma poi si pentì del suo gesto, prese un cesto di dolci e iniziò a bussare a tutte le case, in cerca di quel Bambinello che i Tre Magi cercavano di raggiungere. L’anziana per espiare il suo senso di colpa lasciavo ad ogni bimbo che incontrava un piccolo dono.

La Befana è quindi un’immagine positiva. Essere una Befana significa essere colei che propizia una primavera rigogliosa, una rinascita.

Dove festeggiare la Befana 2022

La Befana è una tradizione particolarmente sentita in Italia, assente invece totalmente in alcune parti del mondo. Nel nostro Paese sono così molto numerose le manifestazioni che celebrano questa vecchina che solitamente vediamo calarsi da qualche campanile.  Questi sono alcuni degli eventi più importanti che si tengono il giorno dell’Epifania, ma molti di questi per la Befana 2022 non si svolgeranno per via delle restrizioni anti-covid-

VENEZIA, LA REGATA DELLA BEFANA
Nella meravigliosa Venezia ogni 6 gennaio l’Epifania si celebra con una gara fra gondole guidate da delle Befane! Una regata in costume lungo il Canal Grande fino al Ponte di Rialto. Purtroppo per il 2022 la sfida sul Canal Grande è stata annullata.

ROMA, CORTEO DEI RE MAGI
A Roma la festa della Befana è molto sentita e solitamente sono davvero tanti gli eventi per festeggiarla. Molto suggestivo il corteo dei Rei Magi lungo via della Conciliazione, preceduto da delle Befane che partono da Castel Sant’Angelo e arrivano a Piazza San Pietro. Epicentro dei festeggiamenti è poi il mercatino di Piazza Navona che quest’anno è stato annullato causa Covid.

VERONA, BRUSA LA VECIA
Nel Nord Est è tradizione il giorno della befana dar fuoco a dei manichini di sterpaglie. Dei roghi per allontanare con il fuoco le negatività, i problemi e ogni sorta di maledizione. Fra i vari falò quello di Verona di Brusa la Vecia è il più celebre, ma purtroppo per il 2022 è stato annullato.

URBANIA, FESTA DELLA BEFANA
In questo piccolo centro delle Marche si festeggia per due giorni la Befana. La cittadina diventa un parco di divertimenti a cielo aperto in cui rendere omaggio alla vecchina: spettacoli, animazioni, innumerevoli figuranti e ovviamente la Casa della Befana dove poter andare a parlare direttamente con la dolce vecchina. L’evento si svolgerà dal 4 al 6 gennaio 2022 ingresso solo con Green Pass.

FIRENZE, CAVALCATA DEI RE MAGI

Un’antica tradizione fiorentina risalente al 1400 e organizzata dall’Opera di Santa Maria del Fiore. Un corteo con in cima i tre re magi a cavallo parte da Piazza Pitti e arriva fino a piazza Duomo. Quest’anno però, come nel 2021, l’evento è stato annullato per il Covid.

 

Previous articleC’è una sola città italiana da visitare nel 2022 secondo la CNN
Next articleI 3 trucchi geniali e che nessuno conosce per risparmiare sui voli aerei
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.