Green Pass alberghi: le regole per dormire in hotel a Natale 2021

Le regole per poter andare in hotel nel periodo di Natale 2021. Come funziona nelle regioni bianche e gialle, dal Trentino al Lazio. Il green pass negli alberghi: da quando e per chi 

regole hotel green pass
Come funziona il Green Pass negli alberghi: le regole

Finora per andare in un qualsiasi hotel, B&B o agriturismo in Italia non bisognava mostrare nulla. Non serviva né un tampone negativo, né tantomeno il certificato vaccinale per poter prendere una stanza in un qualsiasi struttura ricettiva del nostro Paese. Ma l’ultimo decreto del Governo ha cambiato tutto: ora il Green Pass è obbligatorio per andare in albergo.

L’aumento dei contagi che imperversa in tutta Europa impone delle misure più severe e il Governo del Premier Draghi ha scelto la via della precauzione istituendo un Super Green Pass, con attività riservate ai soli vaccinati e guariti, e allargando il campo d’estensione del Green Pass base, ovvero quello che è rilasciato anche con il solo tampone antigenico.

Alberghi: serve il Green Pass per poter soggiornare

Per le vacanze di Natale per poter andare in una qualsiasi struttura ricettiva in Italia bisognerà mostrare il Green Pass. Bisognerà dunque mostrare prova: di avvenuta e completa vaccinazione, o di essere guariti dal Covid oppure di aver effettuato un tampone antigenico o molecolare con risultato negativo.

Il green Pass sarà richiesto a tutti gli ospiti dell’hotel a partire dai 12 anni d’età. Nel caso si soggiorni con un Green Pass ottenuto tramite tampone negativo è necessario ripeterlo se la durata del soggiorno supera quella di validità del tampone. Ovvero il tampone antigenico dura 48 ore, quello molecolare 72 ore. Se la vacanza dura di più bisognerà effettuare un nuovo tampone per poter continuare a soggiornare.

Il green Pass servirà anche per accedere a tutte le aree comuni dell’hotel: dalla sala da pranzo, alla palestra, alla spa o alla piscina. Anche i turisti stranieri che arrivano in Italia dovranno essere muniti di Green Pass per poter soggiornare. Ma si stanno valutando norme di ingresso più severe anche in base al Paese di provenienza.

Quando entrano in vigore le nuove regole sul Green Pass negli hotel

Le nuove regole sul Green Pass, e dunque le regole sul Green Pass negli hotel, scatteranno in tutta Italia dal 6 dicembre e dureranno fino al 15 gennaio, salvo eventuali proroghe. Il provvedimento varrà in in tutte le regioni anche quelle cosiddette ‘bianche’.

Se una regione dovesse diventare gialla prima della data del 6 dicembre le nuove regole entrerebbero subito in vigore. E’ il caso del Friuli Venezia Giulia e dell’Alto Adige che hanno un’incidenza più elevata che nel resto d’Italia e dal 29 novembre diventano ‘regioni gialle’. Ciò significa che in queste due regioni le regole sul Super Green Pass e l’estensione del Green Pass base entreranno subito in vigore.

Per le vacanze di Natale dunque aver fatto il vaccino sarà indispensabile per poter fare vita sociale fra teatri e ristoranti, mentre il tampone negativo sarà l’alternativa obbligatoria per chi non ha il vaccino ma vuole andare in hotel.

Previous articleNatale 2021: le mostre più belle da vedere a Napoli
Next articleThailandia, riaprono le isole Phi Phi e la spiaggia di Leonardo DiCaprio
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.