Il costo dei biglietti aerei aumenterà. Le parole del direttore della Iata preoccupano

Il direttore IATA, Willie Walsh teme che la crisi del comparto aereo porti ad un aumento del prezzo dei biglietti aerei.

I prezzi dei biglietti aerei aumenteranno
IATA: il costo dei biglietti aerei aumenterà

Abbiamo appena ricominciato a viaggiare, con non poche difficoltà. Le compagnie aeree si stanno dando battaglia sul prezzo dei biglietti per convincere quanti più viaggiatori possibili a scegliere la loro compagnia piuttosto che un’altra. E ora le parole del direttore generale della Iata, Willie Walsh, non rassicurano: “Il prezzo di un biglietto aereo aumenterà”. Ma perché ne è così certo? Quali sono i fattori che potrebbero portare ad un aumento esponenziale dei costi?

Willie Walsh, IATA: inflazione e petrolio portano ad un aumento dei prezzi

Secondo Willie Walsh nei prossimi mesi e anni il costo per un biglietto aereo sarà destinato inesorabilmente a salire. I motivi? Svariati, come l’aumento del costo del petrolio e l’inflazione. Ma anche il fatto che le perdite subite dalle compagnie aeree in questo periodo di emergenza saranno difficili da riassorbire senza aumentare i prezzi. Allo stesso tempo però il direttore dello Iata spiega che secondo lui questo non frenerà però la crescita e la ripresa dei voli anzi.

Queste dichiarazioni, rilasciate al The Sunday Times, fanno un po’ riflettere e destano non poche preoccupazioni per i viaggiatori. Ora come ora, infatti, la crisi non ha colpito solo il settore dei viaggi, ma anche tutta la popolazione che sta cercando di risparmiare e di non investire troppo denaro in attività non essenziali. Questo fa presagire quindi che magari il caro biglietti non influenzerà particolarmente i viaggi a corto raggio, ma potrebbe andare a colpire soprattutto quelli a lunga percorrenza.

L’Europa sarà con il 20% di possibilità in meno per i voli acorto raggio

Sempre durante l’intervista il direttore della IATA ha spiegato che l’inflazione è sicuramente a oggi una delle sfide più pesanti che il traffico aereo dovrà affrontare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da AviationGhana (@aviation_gh)

 

Senza contare che l’Europa si trova già in grande difficoltà per via della riconversione di Alitalia, il fallimento di Thomas Cook e la flotta di Norwegian notevolmente ridotta. Si parla del 20% di possibilità in meno per i voli a corto raggio, cosa che ovviamente porterà ad un aumento del prezzo dei biglietti.

(Photo by Maria Oliynyk on Unsplash)