A Lione a dicembre torna la Festa delle Luci

Dall’8 all’11 dicembre si svolgerà a Lione la Festa delle Luci, l’evento perfetto per iniziare a immergersi nell’atmosfera natalizia

festa delle luci
Festa delle Luci a Lione

Tre notti e oltre 70 installazioni create da alcuni dei più famosi artisti della luce del mondo. È la Festa delle Luci di Lione, che quest’anno si svolge dall’8 all’11 dicembre. Ogni anno, i visitatori di questo evento restano a bocca aperta per lo stupore e la meraviglia. Che siate appassionati di giochi di luce o che semplicemente vogliate immergervi nell’atmosfera natalizia in modo alternativo rispetto agli altri anni, sicuramente la Festa delle Luci è uno dei modi migliori che possiate scegliere.

La Festa delle Luci di Lione

Nata nel 1852, quando gli abitanti della città aprirono le finestre e vi posero delle candele accese per celebrare la statua della Vergine Maria sulla collina di Fourvière. Da allora, ogni anno la Festa delle Luci è un’occasione perfetta di incontro per gli artisti di fama internazionale, ma anche per quelli emergenti a cui questo evento fa da vetrina per farsi conoscere.

Evento completamente gratuito, è il momento giusto per regalarsi un po’ di magia, e tornare a stupirsi come bambini. Se volete avere un’idea dell’incanto di questa festa e conoscere più informazioni a riguardo, potete visitarne il sito ufficiale.

festa delle luci
Festa delle Luci a Lione

Cosa vedere a Lione

Oltre a prendere parte alla Festa delle Luci, potete approfittare di questo soggiorno a Lione per visitare le altre principali attrazioni turistiche della città. Sicuramente, non potete non fare una bella passeggiata presso la Città Vecchia di Lione, oggi tutelata dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità.

Tra vicoli, piazzette e chiese, vi innamorerete sicuramente di questo luogo. Andate poi alla piazza principale, Place des Terreaux, dove si trovano il Municipio, il Museo delle Belle arti e la e la Fontana di Bartholdi (lo scultore, tra le altre cose, della Statua della Libertà).

festa delle luci
La Cattedrale di Saint Jean

Prendetevi il tempo di fare una gita alla Collina della Croce Rossa, che gli abitanti della città sono soliti chiamare la Collina che Lavora per la quantità di botteghe di artigiani che si trovavano qui. Davanti c’è la Collina che Prega, ovvero Fourvière, che delle due è la più religiosa.

Altri due punti di interesse della città sono la Cattedrale di Saint Jean, esempio eclatante di tradizione dal romanico al gotico, e i Traboules, ovvero i passaggi coperti. Oggi buona parte di questi sono chiusi, ma ne trovate alcuni aperti in rue St Jean 54 e 27 e in Place du Gouvernement. Se il cancello è chiuso, cercate il bottone elettronico per aprirlo da voi.

Come arrivare a Lione

A 25 km dal centro della città si trova l’aeroporto Saint-Exupery. Dall’Italia la maggior parte dei voli per Lione parte da Milano, Bologna e Roma. In alternativa, potete prendere il TGV, ovvero il treno ad alta velocità che collega Italia e Francia. Potete partire da Milano o da Torino, e scegliere come destinazione una delle tre stazioni della città francese. L’ultima alternativa è quella di utilizzare la macchina o la moto, attraversando il Traforo del Monte Bianco oppure passando dalla Provenza.

festa delle luci
Festa delle Luci a Lione

Decidere di trascorrere alcuni giorni a Lione, a maggior ragione se coincidono con la Festa delle Luci, significa concedersi del tempo per esplorare una città non ancora eccessivamente turistica ma davvero incantata, immergersi in un’atmosfera simile a quella di un sogno e prepararsi al periodo natalizio nel migliore dei modi.