La cascata sotterranea di Gaping Gill è uno spettacolo magico ed emozionante

Una delle meraviglie naturali da scoprire durante una vacanza in Inghilterra: la cascata sotterranea di Gaping Gill. 

Cascata Gaping Gill
Gaping Gill – Yorkshire – AdobeStock

Il mondo è un luogo meraviglioso. Ci sono così tante cose da scoprire o da vedere che, molto probabilmente, nemmeno se dedicassimo la nostra intera vita a viaggiare riusciremmo a scoprire. Così, ogni tanto, i suggerimenti sui luoghi magici che si trovano vicini e lontani da noi cadono a fagiolo per organizzare la nostra prossima vacanza. Per esempio, se siete amanti della natura e amate farvi sorprendere da panorami mozzafiato, la cascata sotterranea di Gaping Gill è ciò che fa per voi.

Dove si trova la cascata Gapin Gill e perché è così speciale?

Siamo nel North Yorkshire e Gaping Gill è una grotta in realtà, al cui interno si trova una cascata sotterranea veramente sorprendente e unica nel suo genere. Nella grotta infatti, “cade” se così si può dire, il torrente Fell Beck che crea un salto di quasi cento metri dando vita ad una cascata che lascia i fortunati visitatori, senza parole. Perché fortunati? Perché l’accesso alla grotta in realtà è possibile solo due volte all’anno grazie a due organizzazioni il Bradford Pothole Club e il Craven Pothole Club. Viene infatti installato appositamente un argano che porta giù i visitatori in piccoli gruppi. Bisogna, per altro, prestare molta attenzione perché come riporta il sito del parco l’area attorno all’ingresso non è recintata.

I primi esploratori

La grotta, una volta dentro, è piuttosto ampia e spaziosa e il salto dell’acqua è uno spettacolo unico nel suo genere. La prima discesa all’interno di quest’area venne effettuata da un colono, John Birbeck nel 1842. L’uomo però non riuscì ad arrivare in fondo e si fermò su uno sperone a circa 58 metri che oggi viene chiamato proprio Birbeck’s Ledge. Fu nel 1895 il francese Edouard Martel a raggiungere il fondo.

La scoperta di Ingleborough Cave

Ma ciò che per anni ha lasciato gli studiosi senza risposte è stata una domanda: “Ma l’acqua della cascata, dove va a finire?”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tet 🇬🇧 (@sweetet)

 

Già perché dopo il salto, il fiume sembrava sparire nel nulla. Solo nel 1983 diversi speleologi e studiosi hanno scoperto che la caverna di Gaping Gill era collegata con l’adiacente Ingleborough Cave dove l’acqua torna in superficie.