Luoghi da brivido per il Ponte di Ognissanti: il Castello di Azzurrina

Il ponte di Ognissanti si avvicina, ovvero il weekend del 1 novembre, e in Italia ci sono tantissimi luoghi da brivido da poter visitare, come il famoso Castello di Azzurrina, a Montebello. Volete saperne di più? Ecco tutte le informazioni utili e la storia della location.

Castello di Montebello Ponte di Ognissanti
Luoghi da brivido per il Ponte di Ognissanti: il Castello di Azzurrina. Credits: Wikimedia Commons

Se avete voglia di una visita molto suggestiva per il ponte di Ognissanti, vi consigliamo un luogo molto particolare ovvero il Castello di Montebello, detto anche il Castello di Azzurrina, per via di una leggenda che aleggia su di esso.

Un posto diverso dove passare il weekend, vicino Rimini, un sito molto bello e diverso dagli altri, dove si vive un’atmosfera quasi paranormale perfetta per Halloween. Ecco tutto quello che dovete sapere sulla visita al Castello di Azzurrina.

Il Castello di Montebello, un’esperienza unica durante il Ponte di Ognissanti

In Italia sono molti i siti, soprattutto medievali, perfetti per una vacanza diversa durante il Ponte di Ognissanti. Oggi vi consigliamo il Castello di Montebello, un luogo che ogni anno ospita numerosi turisti affascinati da luoghi misteriosi e interessanti.

Il Castello si trova sulla Rocca di Montebello, sorto appunto come rocca difensiva nell’epoca romana, e domina la valle del Marecchia e dell’Uso, nel riminese.

Nel periodo rinascimentale fu trasformato in residenza signorile dai Malatesta, per poi successivamente essere acquisito dai Conti Guidi di Bagno. Questi ultimi sono attuali proprietari del castello.

La visita al Castello è molto particolare, soprattutto se svolta di notte, accompagnate da un’atmosfera di mistero grazie alle numerose leggende che avvolgono la struttura.

La presenza, inoltre, di oscuri e misteriosi cunicoli, di pozzi profondi e di strani rumori che provengono da chissaà dove, hanno alimentato la leggenda del fantasma di Azzurrina, che dà anche il soprannome al Castello.

La leggenda di Azzurrina, la bambina scomparsa nei sotterranei

Una delle attrattive del Castello di Montebello è, sicuramente, la famosa leggenda di Azzurrina, una storia che viene tramandata da secoli.

Ma chi era Azzurrina? Questa era la figlia del feudatario di Montebello, una bimba con grandi occhi azzurri come il cielo. Unico “difetto”: essere albina, una cosa che a quell’epoca era malvista, proprio come una maledizione.

Per proteggere la piccola, si dice che la madre le tingeva i capelli di nero, ma il colore rapidamente svaniva e diveniva azzurro (da qui il soprannome).

Il giorno del solstizio d’estate del 1375, mentre giocava a palla in cortile, Azzurrina scomparve misteriosamente nel nulla.

Molti dicono che fu il padre stesso a ordinare il suo assassinio, perché la figlia albina costituiva un ostacolo per la sua carriera politica. Qualunque sia stato il motivo, si dice che il fantasma di Azzurrina aleggi ancora tra le mura del Castello, un’ipotesi che molti esperti del paranormale negli anni hanno dato quasi per certa.

Una storia che viene raccontata ai turisti ma non solo, viene tramandata da secoli nel paese di Montebello, che affermano di sentire i suoi lamenti ogni 5 anni, durante il solstizio d’estate.

Siete pronti a far visita ad Azzurrina? Per tutte le visite, il Castello di Montebello è aperto nei seguenti orari:

Visite Diurne : Ogni Sabato, Domenica e Festivi, dalle 14.30 alle 18.00, ore 17.30 chiusura Biglietteria

Notturno: Sabato sera dalle 21.30 alle 23.00 (solo su prenotazione)

Se cercate qualche altra meta interessante per il Ponte di Ognissanti, ecco un altro interessante articolo per voi: Ponte di Ognissanti 2021: le mete più misteriose per un weekend da paura