Via libera alla riapertura delle discoteche ma con limiti di capienza

Via libera alla riapertura delle discoteche in Italia ma con limiti di capienza e altri obbblighi. Il parere del Comitato Tecnico Scientifico.

riapertura discoteche
Via libera alla riapertura delle discoteche ma con limiti di capienza (Foto di Trinity Kubassek da Pexels)

Le discoteche possono riaprire anche in Italia. Il via libera è arrivato ieri, dalla riunione del Comitato Tecnico Scientifico (CTS). Le discoteche e sale da ballo potranno riaprire in zona bianca ma con forti limiti alla capienza. Naturalmente servirà il Green pass per accedere ai locali.

La decisione finale spetterà al governo, probabilmente nel corso della riunione del Consiglio dei Ministeri di giovedì 7 ottobre. Ecco cosa hanno stabilito gli esperti del CTS.

Leggi anche –> Green pass nei luoghi di lavoro: uscito il decreto, le novità

Via libera alla riapertura delle discoteche

Dopo oltre un anno e mezzo, a parte la breve parentesi dell’estate 2020, le discoteche potranno riaprire anche in Italia ma con limiti ancora rigidi. Dalla riunione del Comitato Tecnico Scientifico di ieri è arrivato il via libera alla riapertura di sale da ballo e club.

Secondo il parere degli esperti del CTS, le discoteche potranno riaprire in zona bianca, con limiti di capienza al 35%, incluso il personale, al chiuso e al 50% all’aperto. Per entrare nei locali saranno obbligatori il Green pass e la mascherina chirurgica, che potrà essere tolta durante il ballo (come per gli sport e le attività fisiche al chiuso).

I locali dovranno anche registrare i clienti, in vista di un eventuale tracciamento in caso di contagi. Si raccomanda anche l’uso di impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria, l’impiego dei bicchieri monouso e la possibilità di igienizzarsi frequentemente le mani con la disponibilità di dispenser contenenti disinfettante.

I gestori dei locali hanno espresso soddisfazione per il via libera alle riaperture ma non sui limiti di capienza. “L’importante è riaprire ma così le condizioni non sono favorevoli, perché incideranno sui costi, mi auguro che in sede di Cdm si possano rivedere le percentuali sulla capienza nei prossimi giorni. Altrimenti in queste condizioni per molti sarà difficile riaprire”, ha commentato Maurizio Pasca, presidente del Silb, il sindacato dei gestori delle sale da ballo.

Nei giorni scorsi il CTS aveva espresso parere favorevole all’aumento della capienza nei cinema, teatri e stadi. Gli esperti hanno il via libera per portare all’80% la capienza nei cinema, teatri e nelle sale concerto al chiuso e al 100% all’aperto. Mentre negli stati all’aperto la capienza potrà passare al 75% e nei palazzetti dello sport al coperto al 50%.

Su queste nuove regole e sulla riapertura delle discoteche si pronuncerà la cabina di regia del Governo sul Covid, in vista molto probabilmente del Consiglio dei Ministri di giovedì prossimo. Il Governo dovrebbe accogliere i pareri del CTS e adottare le nuove regole con un decreto legge.

Leggi anche –> Green pass sulle piste da sci: le nuove regole per l’apertura degli impianti

freedom day regno unito
Freedom Day nel Regno Unito (Discoteca a Brighton, pochi minuti dopo la mezzanotte celebra la fine delle ultime restrizioni. Foto di Chris Eades/Getty Images)