Elezioni amministrative 2021, dove si vota: il Comune più piccolo e quello più grande

Elezioni amministrative 2021, dove si vota: il Comune più piccolo e quello più grande. Tutte le informazioni utili e le curiosità.

elezioni amministrative 2021 dove
Elezioni amministrative 2021, dove si vota: il Comune più piccolo e quello più grande (Immagine di repertorio, di Emanuele Cremaschi/Getty Images)

È iniziato il conto alla rovescia per le elezioni amministrative 2021 in Italia, che saranno comunali. Si voterà, dunque, per il rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali.

Le date ufficiali in cui si andrà a votare sono quelle di domenica 3 e lunedì 4 ottobre. In questi giorni andranno al voto gli elettori delle Regioni a statuto ordinario e del Friuli Venezia Giulia (a statuto speciale). Altre date, invece, sono previste per le altre Regioni a statuto speciale: già nei giorni di domenica 19 e lunedì 20 settembre si voterà nel Comune di Ayas, in Valle d’Aosta; mentre il 10 ottobre andranno al voto i residenti dei Comuni del Trentino Alto Adige e nei giorni 10 e 11 ottobre quelli del Comuni della Sardegna e della Sicilia.

Gli eventuali ballottaggi si svolgeranno a due settimane di distanza. Dunque domenica 17 e lunedì 18 ottobre per la prima tornata di ottobre; domenica 24 ottobre per il Trentino Alto Adige e nei giorni domenica 24 e lunedì 25 ottobre per Sardegna e Sicilia.

Complessivamente, si voterà in 1.349 Comuni, di cui 1.157 nelle Regioni a statuto ordinario a 192 nelle Regioni a statuto speciale. Dei comuni in cui si voterà, 20 sono capoluoghi di Provincia e 6 sono capoluoghi di Regione. Tra le principali città in cui si voterà ricordiamo Roma, Milano, Napoli e Bologna. Ma quale sarà il Comune più piccolo che andrà al voto e quale il più grande? Scopriamolo di seguito.

Leggi anche –> Quando finirà il caldo e l’estate a settembre: le previsioni del tempo

Elezioni amministrative 2021, dove si vota: il Comune più piccolo e quello più grande

In quasi tutta Italia, tranne che in alcune Regioni a statuto speciale, si tornerà alle urne domenica 3 e lunedì 4 ottobre per rinnovare i consigli comunali ed eleggere i nuovi sindaci. La campagna elettorale è già avviata da settimane e in Italia c’è fermento sui temi più caldi: pandemia, obbligo di Green pass, occupazione, crisi economica, investimenti. Mentre si consuma lo scontro tra i partiti, l’indecisione regna tra i cittadini, soprattutto a Roma.

Si voterà per il rinnovo dei consigli comunali in molte città importanti. Ricordiamo i 6 capoluoghi di Regione: Bologna, Milano, Napoli, Roma, Torino e Trieste. E gli altri capoluoghi di provincia: Benevento, Carbonia, Caserta, Cosenza, Grosseto, Isernia, Latina, Novara, Pordenone, Ravenna, Rimini, Salerno, Savona e Varese.

Curiosità sulle elezioni 2021

Oltre alle informazioni, tra le curiosità delle prossime elezioni amministrative 2021, segnaliamo che il Comune più piccolo in cui si andrà al voto è Morterone, in Provincia di Lecco, che conta appena 30 abitanti, secondo gli ultimi dati Istat aggiornati al 21 maggio 2021. Non è solo il più piccolo Comune in cui si voterà ma è anche il più piccolo Comune italiano per popolazione.

Il Comune di Morterone fa  parte della comunità montana della Valsassina, ai piedi del monte Resegone. Dista circa 25 km dalla città Lecco e la strada per raggiungerla, la SP63, prevede un tortuoso percorso tra i monti, con curve e tornanti.

Naturalmente, il Comune italiano più grande per popolazione, dunque con il maggior numero di residenti è Roma, che conta 2.783.809 abitanti, con una densità di 2.162 abitanti per km². Non la più alta, visto che la Capitale è abbondantemente superata da Napoli, con 7.911 abitanti per km² e Milano che ne conta 7.693.

Tra le altre curiosità delle elezioni amministrative 2021, segnaliamo anche il Comune in cui si voterà per la prima volta: Misiliscemi, in Sicilia, in provincia di Trapani. Si tratta di un Comune nato proprio quest’anno dalla fusione di 8 frazioni che si sono distaccate dal Comune di Trapani. Il nuovo Comune è stato istituito il 20 febbraio 2021 e finora retto dal commissario straordinario Carmelo Burgio. Misiliscemi andrà al voto per eleggere il suo primo sindaco.

Tutte le informazioni dettagliate sulle prossime elezioni comunali sul sito web del Viminale: https://dait.interno.gov.it/elezioni

Elezioni comunali