Boschi magici in Italia: dove andare per vedere fate e folletti

I boschi magici d’Italia dove si narra si nascondano e si possano vedere creature mitologiche come fate e folletti: quali sono e come fare per avvistarli

boschi
In Italia ci sono boschi magici

Non solo leggende: alcune persone fate e folletti li hanno visti per davvero, e qualcuno è addirittura riuscito a fotografarne la sagoma. Se non ci credete, mettete da parte la diffidenza, perché ci sono luoghi dove ci sono più probabilità di avvistarli che in altri. Sono i boschi magici e ce ne sono diversi anche in Italia.

Gnomi e fate, infatti, scelgono dei posti naturali dove costruire i propri villaggi, e chiedono solo di vivere indisturbati. Tutti i vostri sogni di bambini sugli incontri con gli abitanti magici del bosco, dunque, ora possono trovare realizzazione, e potrete finalmente sperare di avere un confronto faccia a faccia con chi popola le fantasie (oltre che i libri) di grandi e piccini.

Boschi magici dove vedere fate e folletti

Se l’idea di scoprire i posti dove abitano gnomi, fate e altre creature fantastiche, vi stuzzica non dovrete andare troppo lontano. In Italia ci sono infatti diversi ‘boschi magici‘ dove andare per vederli.

Dai percorsi didattici alla natura incontaminata, dai villaggi degli gnomi ai sentieri abitati da creature fantastiche, sicuramente troverete almeno un posto che fa al caso vostro  e che varrà una gita.

  • Il Giocabosco di Gavardo, Lombardia
  • Bosco delle Fate a Montegrotto Terme, Veneto
  • Bagno di Romagna, Emilia Romagna
  • Bosco del Sasseto di Torre Alfina, Lazio
  • Bosco Parlante di Città della Domenica, Umbria
  • Bosco dei folletti di San Martino, Marche
  • Bosco incantato di Zavatterello, Lombardia
  • Sentiero delle Fate a Preghena
  • Bosco incantato di Ostana, Piemonte

Il Giocabosco di Gavardo, gli gnomi e il rispetto della natura

Il posto perfetto per portare anche i bambini a scoprire il mondo degli gnomi è il Giocabosco di Gavardo, dove si trova un parco che introduce ai bambini il contatto con la natura. Gli gnomi che si dice abitino qui, infatti, costruiscono case sotto gli alberi e conoscono tutte le proprietà delle piante officinali.

Ma non solo: sono anche famosi per il rispetto e la cura degli animali, e può darsi che la loro presenza sia un incentivo ai più piccolini a non dimenticarsi mai di prendersi cura dell’ambiente.

Bosco delle Fate a Montegrotto Terme, lasciarsi guidare da un folletto

In Provincia di Padova c’è un bosco alberato grande circa 6000 metri quadrati, a sua volta adatto per i bambini per i laboratori che vengono organizzati al suo interno. Qui natura e fantasia si incontrano, generando un’atmosfera fatata dove abitano anche alcuni animali come delle particolari falene. Le visite guidate organizzate per le domeniche sono guidate da un curioso folletto: non volete conoscerlo?

Bagno di Romagna, visitare il villaggio degli gnomi

Lungo il Sentiero degli Gnomi, a Bagno Romagna, si può fare l’esperienza della magia del bosco ammirando le casette dove vivono gli abitanti di questi luoghi, le fonti dove si abbeverano e la loro radura. Ma c’è di più: inviando una lettera presso il loro ufficio postale si riceve sempre risposta. Per chi aveva dubbi sull’esistenza degli Gnomi, questo è il luogo perfetto per liberarsene.

Bosco del Sasseto di Torre Alfina, la natura magica e incontaminata

Un luogo incontaminato dove domina la natura: i soli sentieri presenti furono costruiti nel XIX secolo per volere del Conte Edoardo Cahen. Questo posto è tanto selvaggio che è possibile accedere solo su prenotazione, per un massimo di 20 persone e all’incirca due ore. Non sarebbe strano intravedere, qui, creature magiche fare capolino da dietro un albero: aguzzate la vista per cercare di vederle.

Bosco Parlante di Città della Domenica, gli alberi che narrano le storie

Oltre 300 metri di percorso sensibilizzano grandi e piccini al rispetto della natura. L’ideatore di questa passeggiata è l’artista Kiril Cholakov, un artista bulgaro creatore di diverse opere nei parchi della Riviera Romagnola . Nove alberi, qui, narrano le loro storie grazie a un sistema di altoparlanti ben nascosti tra le fronde, che stimolano i passanti all’interazione.

Bosco dei folletti di San Martino, il sentiero di fate e folletti

Anche in questo caso, nel Bosco è stato fatto un sentiero didattico per sensibilizzare sul rispetto della natura. Il Bosco è situato all’interno della riserva faunistica di Monte Montiego, ed è il posto perfetto per dimenticarsi la frenesia degli ambienti urbani. Le guide del percorso sono delle simpatiche fatine, ma si possono anche incontrare dei folletti e si può vedere una fattoria didattica.

Bosco incantato di Zavatterello, dove abitano tutte le creature magiche

Situato nel cuore dell’Oltrepo Pavese, questo luogo è abitato da un tripudio di creature fiabesche. Qui si trovano dei Puffi, alcuni Pinocchio, Biancaneve, ma anche personaggi meno noti, come gli elfi silvani e, ovviamente, gli alberi parlanti. I bambini, per cui questo percorso è assolutamente accessibile, impazziranno di gioia.

Sentiero delle Fate a Preghena, il lavoro, le fate, le streghe

Un percorso ad anello introduce ai bambini (e non solo) il mondo delle creature magiche abitanti dei boschi. In realtà, il percorso si chiama “il lavoro, le fate, le streghe“, ma chiamarlo “il sentiero delle fate” è senz’altro più incisivo e si memorizza più facilmente. Attraversarlo significa vivere una fiaba in 3D, che ai bambini fa impazzire.

Bosco incantato di Ostana, 10 oasi tutte da scoprire

Ultimo ma non per importanza, il bosco incantato di Ostana è un’esperienza immersiva nella natura. Qui sono disseminata 10 oasi, costituite da un giardino Zen, una casa tra gli alberi, un labirinto spirituale e molto altro, tutto da scoprire. Al centro del bosco c’è anche un teatro che ospita gli eventi organizzati in questo posto, chiamati “le voci nel bosco”.

Di luoghi magici tutti da scoprire ce ne sono tanti altri, ma questi, secondo noi, sono senz’altro i più suggestivi, oltre che i più incantati. Se poi ancora non vi siete convinti dell’esistenza di fate, folletti e gnomi, vi consigliamo, la prossima volta che fate una gita nella natura, di aguzzare la vista e mettervi in ascolto dei segnali che vi arrivano dal bosco.

In Italia ci sono boschi magici dove poter vedere fate e folletti

Gli alberi potrebbero volervi raccontare una storia, oppure potreste vedere una fata fare il bagno in uno stagno o uno gnomo preparare i suoi intrugli. E nel caso non succeda nulla di tutto ciò avrete ascoltato i suoni della natura, la musica del mondo.