Meteo, cambia tutto: temporali e crollo di 10 gradi. Ecco fino a quando

Estate in pausa: arrivano temporali, allarme in Trentino. Quanto dura il maltempo. Le previsioni e le temperature

meteo temperature crollo temporali
Estate in stand-by : arrivano temporali violenti e crollo termico

Dopo giornate roventi una pausa era necessaria. Ma in quest’estate 2021 niente è misurato: così quella che stiamo vivendo non è un semplice abbassamento termico o l’arrivo di qualche pioggia, ma un vero e proprio capovolgimento estremo.

Infatti non solo avremo un abbassamento anche di 10 gradi, ma arriveranno anche temporali violenti e grandinate. Le previsioni meteo confermano però che si tratta di una pausa, non certo di un’inversione di tendenza dell’estate. Insomma, il caldo torrido tornerà eccome.

Maltempo: quando e dove arrivano i temporali

L’Anticiclone che fino a pochi giorni fa dominava incontrastato sul nostro Paese ha iniziato a cedere e subito un ciclone si è insinuato. Il cielo è diventato nuvoloso, sono arrivate precipitazioni e l’aria di è decisamente rinfrescata.

In alcune aree dell’Italia non si tratterà di una semplice ‘rinfrescata’, ma saranno interessate da fenomeni temporaleschi molto violenti. E’ quello che successo oggi in Trentino: sull’alto Garda si è verificata una tromba d’aria che ha scoperchiato i tetti di una scuola e di un hotel. A Riva del Garda catapultate delle imbarcazioni, alberi caduti.

E il maltempo continua anche domani nella zona del Triveneto e dell’Alta Pianura Padana. Sul resto del Paese andrà meglio, più asciutto e soleggiato. Ma per poco.

La giornata di giovedì 15 luglio trascorrerà senza grossi scossoni tranne sul Nord Est che specie in serata se la dovrà vedere ancora con il maltempo.

Poi da venerdì 16 il maltempo scenderà al Centro e poi al Sud. Venerdì temporali sulla Toscana, l’Umbria, le Marche e il Lazio. Sabato il ciclone investirà anche tutto il meridione. Per tutto il weekend l’Italia sarà flagellata dalle piogge, che saranno temporali sulla Sicilia, la Puglia, la Calabria e tutto il Centro. Un po’ più asciutto domenica 18 luglio al Nord.

Temperature in calo in tutta Italia: fino a 12 gradi 

L’unica nota positiva di questa ondata di temporali saranno le temperature più basse. Dopo giorni di valori termici a 40 gradi una pausa era più che necessaria e non solo per noi, ma anche per l’ambiente. Questi giorni di pioggia e di clima meno rovente è indispensabile per rifocillare la terra e le piante.

Da mercoledì 14 luglio l’assenza dell’Anticiclone Africano, anche nelle regioni dove non pioverà e anzi ci sarà il sole, si farà sentire. A Roma dove è previsto bel tempo le massime saranno di 27 gradi, contro i 35 di appena 48 ore prima! A Bolzano il calo sarà di 11 gradi: dai 34 di domenica scorsa ai 23 previsti per mercoledì 14 luglio.

Ancora più sostanzioso l’abbassamento lì dove è stato più elevato il caldo: a Palermo si passa dai 40 gradi di domenica 11 luglio ai 37 di oggi ai 28 gradi previsti per mercoledì 14: ben 12 gradi in meno, 9 in appena 24 ore!

Le temperature si manterranno su questi valori per tutta la settimana. Solo da lunedì 19 luglio con la fine del maltempo ci sarà una risalita termica, ma con valori comunque contenuti. Nella solitamente rovente Sicilia non si andrà oltre i 32 gradi, nella calda Bologna solo a metà della prossima settimana i valori arriveranno a 33 gradi.

Insomma sarà una pausa lunga dalle temperature africane che torneranno secondo gli esperti del meteo a farci boccheggiare solo dopo il 25 luglio.

Previous articleBernardeschi si sposa con Veronica Ciardi: la ricordate? Festa di nozze da sogno
Next articleTutte le isole della Grecia con aeroporto
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.