Enrico Ruggeri, l’incidente gravissimo che poteva ucciderlo: poi il miracolo

L’incidente in auto lungo la A10 Genova-Ventimiglia avrebbe potuto uccidere Enrico Ruggeri: qualcosa, però, lo ha salvato.

“Tutto sommato dopo 400 metri di testa coda su un viadotto, la macchina non è neanche messa così male” così ha scritto Enrico Ruggeri sul suo profilo Facebook, pubblicando la foto della sua auto dopo l’incidente. Dopo il fatto, sono stati tantissimi i fan del cantante a riversarsi sui suoi profili social per assicurarsi che l’uomo stesse davvero bene: sorprendentemente, nessuno all’interno della macchina è rimasto ferito.

Leggi anche -> Enrico Ruggeri racconta il suo incubo: “Ecco cos’è successo alla mia voce”

“Evidentemente non era il momento. Grazie a Riccardo che era al volante… e a qualcuno in alto che ha evitato che il guard rail cedesse” ha commentato Ruggeri aggiungendo anche gli hashtag “miracolo” e “survivor”. Insieme a lui in auto c’erano Riccardo (alla guida), Valentina e Stefania.

Qualcuno in alto ha guardato giù

Rimanere completamente illesi dopo 400 metri di testa coda sulla A10 Genova-Ventimiglia è davvero considerabile come un miracolo. Quella fortuna, infatti, Ruggeri la attribuisce tutta a “qualcuno dall’alto”: un angelo custode, quasi, che ha protetto i quattro passeggeri quella sera dell’incidente,  avvenuto il 24 gennaio 2019. Il cantante, che si definisce un credente ma “non un esempio”, aveva parlato di religione con il giornale La Fede Quotidiana.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

“Penso che la fede sia una questione molto personale, un rapporto intimo con Dio. Poi ritengo che ogni persona abbia una inclinazione,  una ispirazione verso il trascendente, dimensione che non possiamo negare o sminuire.  La vita, senza questa dimensione  verticale, sarebbe  molto piatta ed anche senza speranza. Una vita terrena senza la speranza di una esistenza maggiore  mi pare piatta e persino contrassegnata dal materialismo, cosa che non approvo”: così aveva spiegato il cantante.

Enrico Ruggeri incidente
La foto pubblicata sul profilo Facebook di Enrico Ruggeri