Coronavirus Sicilia, Musumeci avverte: “Presto rischio di nuovo lockdown”

Nello Musumeci durissimo sulla situazione Coronavirus Sicilia che riguarda la sua Regione. “Alcuni cittadini proprio non capiscono”.

Coronavirus Sicilia, Musumeci avverte: "Presto rischio di nuovo lockdown"
Coronavirus Sicilia Musumeci lockdown FOTO Getty Images

Resta molto critica la situazione Coronavirus Sicilia. Al punto che il governatore Nello Musumeci, in quota centro destra, paventa una spiacevole eventualità da mettere in pratica nell’immediato futuro. “Si renderà necessario istituire un nuovo lockdown totale, esattamente come quello andato in scena tra marzo e maggio del 2020. Questo qualora il numero di contagi quotidiani, che è ancora molto alto, non dovesse scendere entro la fine di questo mese di gennaio”.

Leggi anche –> Incendio nel più grande impianto di vaccini Covid, la situazione FOTO

Le parole di Musumeci sul sempre delicato argomento Coronavirus Sicilia sono di una urgenza prioritaria e che non va sottovalutata. Il governatore parla di “diritto alla vita prioritario” e della necessità di dovere attuare delle restrizioni urgenti, di comune accordo con il governo nazionale, se il quadro non dovesse mostrare alcun miglioramento significativo. “Non escludo di potere arrivare ad una chiusura totale di tutte le attività come avvenuto nel corso della scorsa primavera”.

Leggi anche –> Dpcm gennaio, le risposte su cosa è permesso e cosa no nelle varie zone

Coronavirus Sicilia, Musumeci deluso: “Alcuni cittadini non capiscono proprio”

Le parole di Musumeci sono arrivate durante lo svolgimento di una conferenza stampa per illustrare la situazione attuale. Ad oggi la Sicilia si trova in zona rossa. Condizione di emergenza che non è comunque equiparabile al blocco delle attività come accaduto quasi un anno fa. Nonostante comunque ci siano molte limitazioni purtroppo necessarie e volte a limitare la mobilità.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Focolaio in casa di riposo, 39 anziani positivi: erano già vaccinati

Da Musumeci arriva un impegno a “rivedere i parametri e prendere le decisioni del caso”. Il governatore non nasconde la propria situazione perché “i siciliani non hanno compreso quanto grave sia il momento attuale. Si tratta di una minoranza che non si rende conto di quanto ci sia bisogno di dovere rispettare le regole”. Serve una inversione di tendenza al più presto in Sicilia.