Carlo Stocco ucciso dal Covid: giocava a calcio e non aveva malattie pregresse

Carlo Stocco, un uomo in perfetta forma fisica che amava giocare a calcio, è stato ucciso in poco tempo dal Covid-19.

Ancora oggi, dopo quasi un anno di diffusione pandemica del Covid-19, c’è chi è convinto che il terribile virus che ha cambiato le nostre vite non sia poi così pericoloso come viene presentato. Questi soggetti hanno un’interpretazione ottimistica della pandemia basandosi su quelli che sono i dati statistici, i quali indicano nelle persone anziane e affette da patologie come i principali soggetti a rischio decesso.

Ciò che queste statistiche dicono, ma che non viene compreso, è che maggiore probabilità non vuol dire che il rischio è esclusivamente di chi è inserito nelle categorie a rischio maggiore. In questi mesi abbiamo assistito alla tragica dipartita di ragazzi giovanissimi, i quali non avevano nessuna malattia pregressa e prima di contrarre il Coronavirus erano in perfetta salute. Contrariamente alle statistiche, queste persone sono state annientate in brevissimo tempo, senza la possibilità di reagire all’effetto devastante che il virus aveva nel loro organismo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Carlo Stocco ucciso dal Covid: era in perfetta salute

L’ultimo caso illustrativo di ciò che stiamo dicendo si è verificato a Carmignano sul Brenta, Padova, dove è morto nelle scorse ore Carlo Stocco. L’uomo aveva solamente 52 anni ed era padre di 3 figli. Secondo quanto riferito non aveva malattie pregresse, non fumava, conduceva una vita salutare ed amava giocare a calcio. Nonostante questo il virus gli ha distrutto i polmoni in pochissimo tempo, costringendolo a lottare per un mese e a provare un’intensa agonia prima di cedere.

Leggi anche ->Piano Pandemico: “In emergenza curare chi può trarne beneficio”

La morte del povero Carlo è un monito per tutti coloro che prendono con leggerezza la pandemia, in un periodo storico in cui la conta dei contagi è tornata a salire in maniera vertiginosa. Nel Padovano nelle ultime 24 ore sono stati 402 i nuovi casi, che si sommano agli attualmente positivi che sono 21.538. Dall’inizio della pandemia sono stati contagiati 52.223 padovani e ne sono morti 1.057.

Leggi anche ->Vaccino Covid, la nuova variabile: cosa succede in caso di mutazione