Antonio Lattuneddu, 18enne trovato morto nella casa di famiglia: si aspetta l’autopsia

Addio ad Antonio Lattuneddu, il 18enne che ha perso la vita facendo esercizio nella casa di famiglia. La redazione si stringe intorno alla famiglia addolorata.

Aveva solo 18 anni Antonio Lattuneddu, il giovane morto lunedì a Forlì sera mentre svolgeva alcuni esercizi di ginnastica in casa. Il padre di Antonio, Alberto, è conosciuto per essere titolare della farmacia Malpezzi. È stato lui a trovare il giovane steso a terra, esanime, verso le 20.30 di lunedì scorso. Antonio si trovava in un locale adibito a palestra all’interno della casa di famiglia, dove viveva insieme ai genitori e alla sorella 14enne, Caterina. La situazione è stata evidentemente drammatica fin da subito. I genitori hanno provato ad effettuare il massaggio cardiaco al figlio per diversi minuti, in attesa dell’arrivo del 118, ma è stato tutto invano.

Addio ad Antonio Lattuneddu

L’esito dell’autopsia, previsto per domani 7 gennaio, dovrebbe chiarire le dinamiche dell’accaduto. Antonio, nato nel 2002, era un ragazzo sportivo e per questo sempre tenuto sotto controllo. Ha giocato pallanuoto a livello agonistico pallanuoto, coltivando anche la passione per il nuoto e per il tennis. La sua passione più recente, ha raccontato la famiglia, era lo sci:  i Lattuneddu erano rientrati a Forlì domenica, dopo aver trascorso qualche giorno di vacanza a Cortina d’Ampezzo.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Morta di cancro, 27enne fitness influencer consumata dal male

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Antonio frequentava la quinta superiore al liceo scientifico Righi di Cesena. Dal 2019 era fidanzato con Lucia, sua coetanea. Il padre del ragazzo ha raccontato il legame fortissimo che ha sempre avuto con il figlio, rafforzatosi ancora di più due anni fa, durante un problema di salute del dottor Lattuneddu: “Antonio iniziò a seguirmi e a proteggermi: mi diceva ‘Babbo non preoccuparti, ci penso io’. Era un ragazzo speciale ed era la mia vita”, ha raccontato Alberto Lattuneddu. “Mi raccontò anche del suo primo bacio con Lucia: quanti sono i figli che dicono certe cose ai genitori? Mi mancherà molto”.