Torino, uccide moglie e figlio: uomo di 40 anni poi si suicida

Tragedia avvenuta nella notte in provincia di Torino. L’uomo di 40 anni ha sparato contro moglie e figli, poi si è suicidato. 

abusi su minore piero Longo
 

Ancora una tragedia in Italia questa notte 9 novembre 2020. In provincia di Torino, precisamente a Carignano, è avvenuto un dramma familiare con un uomo di 40 anni che ha ucciso moglie e figlio nella sua villetta. La bambina, invece, è stata ferita e versa in gravi condizioni: l’uomo ha sparato contro la sua famiglia con una pistola che deteneva in maniera legale. Infine, poi si è suicidato. All’arrivo dei Carabinieri la donna è stata già trovata morta: i vicini di casa hanno allertato le forze dell’ordine sentendo gli spari.

Leggi anche->Terribile incidente al luna park, donna urla: “Sto cadendo”, poi la tragedia

Leggi anche->Neonata vittima di grave malore: la corsa in ospedale, poi la tragedia

Torino, da definire le cause del raptus di follia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gli agenti hanno sfondato la porta e hanno trovato i due gemelli ancora vivi con il trasporto immediato al Regina Elena. Il bambino non ce l’ha fatta in ospedale, mentre la bambina è in gravissime condizioni. L’uomo è morto sul colpo. Ancora non si sono capite le cause del raptus di follia dell’uomo di 40 anni. Un folle gesto che ha distrutto un’intera famiglia: i carabinieri stanno capendo quali sono i motivi che hanno portato alla distruzione degli affetti più cari con il successivo suicidio del padre di famiglia.