Selvaggia Lucarelli su Chanel Totti: “Fecero lo stesso con Aurora Ramazzotti”

0
14

Selvaggia Lucarelli si pronuncia sulla vicenda di Chanel Totti, figlia dell’ex calciatore della Roma e di Ilary Blasi, finita in copertina indignando l’opinione pubblica. 

In questi giorni in molti hanno manifestato il loro supporto per Ilary Blasi e Francesco Totti, a causa della copertina problematica del noto magazine ‘Gente‘ che vede protagonista la figlia Chanel. Anche la giudice di Ballando con le Stelle, Selvaggia Lucarelli, ha scelto di mostrare la sua indignazione, ma non per il giornale.

LEGGI ANCHE -> Chanel Totti, ‘Gente’; sotto accusa dopo la foto | VIDEO

LEGGI ANCHE -> Totti figlio | Cristian guida l’auto ma quanti anni ha? FOTO

Secondo la giornalista Selvaggia Lucarelli l’indignazione pubblica per la copertina del giornale che mostra la tredicenne Chanel Totti di spalle con il lato b in evidenza, è eccessiva. Della stessa opinione non sono stati i suoi genitori, Ilary e Francesco, che hanno reso nota la loro indignazione sui social. Secondo la Lucarelli, però, quello di Chanel non è un caso isolato e ha fatto l’esempio di una vicenda analoga avvenuta 9 anni fa. Su Twitter ha condiviso la copertina di un altro giornale con l’allora quindicenne Aurora Ramazzotti in compagnia della madre Michelle Hunziker. “Estate 2011. Aurora Ramazzotti aveva 15 anni. Nessuno fiatò e la lista sarebbe lunga“, commenta la giornalista.

LEGGI ANCHE -> Moser e Damante scatenati senza mascherina | ironia della Lucarelli FOTO

La replica di Aurora Ramazzotti a Selvaggia Lucarelli

C’è chi parla di mercificazione del corpo degli adolescenti, chi invece ritiene che nelle immagini in bikini di ragazze minorenni non ci sia nulla di scandaloso. Del secondo parere sembra essere Selvaggia Lucarelli che ha ricordato come anche la figlia di Michelle Hunziker venne fotografata, senza scatenare un tale polverone. “Forse se sei figlia di Francesco Totti c’è una sensibilità in più“, ha detto. Aurora Ramazzotti, però, non è rimasta impressionata dal commento della giornalista e ha replicato su Instagram, ricordando che nel 2011 non c’era modo per i suoi genitori di condividere pubblicamente la propria indignazione, visto che non erano tempi di social. “Questa cosa (come tante altre analoghe) ha inciso indelebilmente la mia crescita e non auguro a nessuno di passare quello che ho passato io. Ne sto pagando i conti ancora adesso”, ha detto la giovane che spera che le cose possano cambiare e condivide il suo supporto per la famiglia di Chanel Totti

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!