Lo Stadio San Siro potrebbe diventare un monumento per le vittime del Coronavirus

L’idea di un architetto toscano, trasformare lo Stadio San Siro in un monumento per la vita, omaggio alle vittime del Covid-19.

Lo Stadio San Siro, un monumento per le vittime del Covid-19
Stadio San Siro, un monumento alla vita

Sono molte le ipotesi che riguardano il destino dello stadio di San Siro quando non verrà più utilizzato come sede di importanti partite calcistiche. Ma fra le varie ipotesi da poco è arrivata anche l’idea di un architetto fiorentino di trasformare l’area in un monumento green in ricordo delle vittime del Coronavirus.

Il progetto per lo Stadio San Siro

Lo Stadio San Siro di Milano è stato realizzato tra gli anni ’20 e ’30 e quando verrà dismesso che fine farà? Ci sono molte ipotesi, fra cui anche quella di abbatterlo perché pare non avere interesse culturale. Un’idea che spaventa molti affezionati della struttura, ma forse una soluzione potrebbe esserci.
Se infatti non verrà approvata l’ipotesi di abbatterlo per ricostruirlo da capo, un architetto fiorentino ha proposto di trasformarlo in un’area dedicata alle vittime del Covid-19.

La proposta, come riporta Dove Viaggi, è di Angelo Renna, architetto toscano che ha raccontato al portale Design Boom di convertire il Meazza in un “Monumento per la Vita”. Si tratterebbe di una sorta di memoriale per ricordare chi ha perso la vita in questo lungo inverno italiano caratterizzato dalla pandemia da Coronavirus e che, proprio in Lombardia, ha visto l’epicentro.

San Siro, monumento alla vita per le vittime da Covid

L’idea dell’architetto è quella di riempire lo stadio con 35mila cipressi mediterranei, alberi sempreverdi, piantati sugli spalti. Il cipresso è una pianta simbolo di immortalità e di vita dopo la morte. Inoltre il suo sviluppo in verticale è anche simbolo dell’anima che si spinge verso il cielo e il regno dell’immortalità.

Il progetto vede poi la demolizione del soffitto dello stadio così da lasciare entrare quanta più luce possibile sia come messaggio positivo, sia come energia vitale per gli alberi. Sotto gli spalti, quindi nelle aree adibite a corridoio, uffici e spogliatoi, l’architetto Renna vorrebbe realizzare un piccolo museo e un centro di ricerca per studenti e professionisti.

Uno dei progetti di riqualificazione dello stadio san siro

L’idea è quindi un bellissimo omaggio per tutte le famiglie che durante questa epidemia hanno perso un proprio caro. Ma anche uno stimolo per far continuare la ricerca, come se da quel dolore si volesse far nascere qualcosa di positivo per il futuro.

Sembra che l’idea sui social abbia riscosso un buon successo, ma bisognerà vedere se il Comune e le altre forze in gioco appoggeranno l’idea oppure no.

(Credits Pixabay)