Home Dove, come e quando Vacanze in Portogallo estate 2020: torna il lockdown a Lisbona

Vacanze in Portogallo estate 2020: torna il lockdown a Lisbona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:05
CONDIVIDI

Il 16 giugno il Portogallo ha riaperto le frontiere con l’Italia, ma l’aumento dei casi a Lisbona costringe a una nuova chiusura

Tram 28 Lisbona
Lo storico Tram 28 di Lisbona (iStock)

L’Europa sembrava sul punto di avere il controllo dell’epidemia e invece spuntano nuovi focolai. La riapertura delle frontiere lo scorso 16 giugno fra molti stati membri dell’Unione era stato un segnale importante di ritrovata normalità. Poter nuovamente viaggiare è un passo importante e fondamentale verso la normalità e indispensabile per l’economia. Ma come ben sappiamo il virus continua a circolare e basta davvero poco per avere una nuova impennata di casi. Ed è quello che è successo in Portogallo che deve vedersela ora con una nuova chiusura e con il rischio di un’estate con pochi turisti. Almeno nella regione di Lisbona dove è previsto un coprifuoco serale.

Coronavirus in Portogallo: nuovo lockdown a Lisbona

Finora il Portogallo era riuscito a contenere la diffusione del coronavirus soprattutto in confronto alla vicina Spagna dove invece l’epidemia devastante. Ed ora che tutta Europa si avvia verso un’estate di viaggi o almeno di qualche spostamento in più, ora che il turismo può riprendere, Lisbona è costretta a chiudere. La decisione del governo lusitano è arrivata dopo che il numero dei contagi ha ripreso a salire. A giugno la media è stata compresa fra i 192 e 421 casi, più di quelli italiani e soprattutto su una popolazione che è un sesto della nostra. E i positivi sono soprattutto giovani sotto i 30 anni.

Così il Primo Ministro portoghese Antonio Costa ha annunciato il coprifuoco. Vengono ripristinate alcune misure che erano state revocate il 4 maggio. I negozi e i bar dovranno chiudere alle 20, non si potranno consumare drink per strada, non si potranno riunire più di 10 persone, nemmeno all’aperto. Eccezione per i ristoranti che potranno invece aprire di sera, ma niente tavolate ovviamente.

Per ora il provvedimento è limitato ai soli quindici municipi della Regione di Lisbona, d’altronde è qui che si concentra il 95% dei nuovi contagi, mentre nel resto del Paese si prosegue con le misure della fase 2 e 3. Questo provvedimento resterà in vigore fin quando i numeri non rientreranno, i trasgressori rischiano l’arresto e la pena fino a due anni di carcere.

Le meravigliose spiagge dell’Algarve sono quindi piuttosto lontane dai pericoli di Lisbona e quest’anno diversamente dal solito fra Albufeira e Lagos si prospetta un’estate tranquilla con una percentuale inferiore di turisti. Il che non è ovviamente buono per l’economia, ma quei pochi che andranno in Algarve potranno godere di spiagge magnifiche e finalmente senza confusione.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEstrazione SuperEnalotto SiVinceTutto 24 giugno 2020
Articolo successivoBelen pentita: “Quella volta con Luxuria ho sbagliato” – VIDEO
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.