Disoccupato massacra il padre di botte: lo fermano in tempo

Figlio disoccupato massacra il padre di botte a Castelsardo: i carabinieri lo fermano in tempo, scenario horror nell’abitazione della lite.

Un uomo di 38 anni, residente a Castelsardo e disoccupato, è finito in manette, arrestato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Valledoria per maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi.

Leggi anche –> Ragazza tenta il suicidio dopo che il fidanzato ha detto a tutti che il padre l’aveva stuprata

Il giovane uomo ha massacrato il padre di 69 anni con calci e pugni. Non si conoscono i dettagli dell’accaduto, ma dalle prime informazioni risulta che sia esplosa una lite domestica per futili motivi.

Leggi anche –>Femminicidio | 22enne accoltella la fidanzata di 27 anni | lei è gravissima

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Padre massacrato di botte dal figlio: cosa è accaduto

Nelle scorse ore, in piena notte, i militari dell’Arma dei Carabinieri, coordinati dal comandante Sergio Pagliettini, sono intervenuti in una abitazione di Lu Bagnu, frazione del borgo turistico di Castelsardo, del nord Sardegna. Davanti ai loro occhi, uno scenario spaventoso. Infatti, l’appartamento risultava totalmente devastato a causa della furia del 38enne. Ovunque vi erano schizzi di sangue e il padre dell’uomo è stato rinvenuto ferito alla testa e con contusioni su tutto il corpo.

Il figlio, stando alla ricostruzione, era stato ripetutamente colpito con calci e pugni alla testa e all’addome. L’uomo, successivamente, è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Sassari. Se la dovrebbe cavare con una prognosi di 40 giorni, dovuta a ferite e traumi di varia entità. Suo figlio, come detto, è stato invece arrestato.

donna morta