Coronavirus, l’avvocato Enrico Tuccillo è morto il giorno di Pasqua

Coronavirus, l’avvocato Enrico Tuccillo non ce l’ha fatta ed è morto la mattina del giorno di Pasqua.

Contro il Coronavirus non ce l’ha fatta l’avvocato Enrico Tuccillo, che è morto a Napoli all’alba di questa mattina, 12 aprile 2020, il giorno di Pasqua. Mentre tutta l’Italia si preparava per festeggiare, nonostante la pandemia, la resurrezione di Cristo, il cuore dell’avvocato ha smesso di battere dopo giorni di coma. L’uomo si era ammalato a inizio Marzo.

Potrebbe interessarti anche –> Ragazzo di 14 anni cura la mamma contagiata e muore fulminato in un incidente

Muore di Coronavirus l’avvocato Enrico Tuccillo

Enrico Tuccillo aveva 78 anni. L’avvocato è stato un nome importante a Napoli e in Italia: chi lo ricorda lo descrive come un uomo capace di assistere i potenti e gli ultimi, in una carriera costellata da successi professionali e gratificazioni umane. Solare, disponibile nei confronti dei colleghi, sempre pronto al dialogo con i più giovani. Tuccillo aveva contratto il coronavirus a inizio marzo: lascia un grande vuoto, insieme ad un senso di impotenza di fronte alla tragica pandemia, nei figli, nei colleghi e nell’animo di tantissime persone che lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene durante la sua vita.

Se vuoi seguire tutte le ultime notizie selezionate dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!