Alessia Ferrante, inchiesta sulla morte dell’influencer figlia dell’ex calciatore

Inchiesta sulla morte della giovane influencer Alessia Ferrante: il decesso è avvenuto mentre stava per essere sottoposta a chirurgia plastica.

(Instagram)

La magistratura dovrà fare luce sul decesso di Alessia Ferrante, morta ieri pomeriggio durante un intervento di chirurgia plastica in un poliambulatorio privato di Monopoli. La donna originaria di Bisceglie è andata in arresto cardiaco.

Leggi anche –> Gaia Gozzi, chi è l’ex fidanzato Giorgio: la storia finita dopo 4 anni

Il tutto è avvenuto subito dopo che le è stata somministrata l’anestesia. Andrà ora chiarito cosa sia successo alla 37enne, figlia di Renzo Ferrante, primo calciatore biscegliese a calcare i campi della Serie A.

Leggi anche ->Gaia Gozzi, la paura dopo la vittoria di Amici: cosa è successo

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era e come è morta l’influencer Alessia Ferrante

L’allarme è stato lanciato dallo stesso poliambulatorio in cui si sarebbe dovuto svolgere l’intervento, che a quanto pare in realtà non è mai iniziato, proprio perché la giovane si è sentita male subito. Quando l’ambulanza è arrivata, per Alessia Ferrante non c’era però più niente da fare. Ora, il pm di turno, Gaetano de Bari, ha ordinato il sequestro della struttura. Sul corpo della giovane donna verrà effettuata l’autopsia.

Indagato per omicidio colposo il chirurgo plastico Francesco Reho, titolare del poliambulatorio di Monopoli. Il suo legale, Gregorio Baldassarre, sottolinea: “Siamo a disposizione degli inquirenti e collaboreremo, come abbiamo già fatto. Il dottor Reho è estremamente dispiaciuto e affranto per l’accaduto”. Il mondo del calcio locale, intanto, si stringe attorno a Renzo Ferrante, che giocò 31 partite di Serie A con la maglia dell’Avellino, e tre stagioni di B tra Lecce e Arezzo, per il grave lutto che lo ha colpito.