Coronavirus Spagna | numeri sempre più drammatici | “Scene da guerra”

La situazione Coronavirus Spagna diventa ogni giorno più complicata. Tanti i morti nella sola giornata del 31 marzo, stampa preoccupatissima.

Coronavirus Spagna
Difficilissima la situazione Coronavirus Spagna con contagi e vittime in aumento FOTO Getty Images

L’emergenza Coronavirus in Spagna continua ad aggravarsi. Mentre in Italia si registrano dei lievi miglioramenti ed il picco dei contagi è atteso entro pochi giorni, nella penisola iberica la giornata del 31 marzo 2020 è stata la peggiore in assoluto in quanto a contagi e decessi direttamente ascrivibili al Covid-19.

LEGGI ANCHE –> Cuba | tanti italiani bloccati | “Prelevati dalla polizia e chiusi in albergo”

Il tutto mentre l’Unione Europea continua a mostrare tutte le proprie debolezze e difformità di giudizio in merito alle misure da intraprendere per arginare la inevitabile crisi economica connessa a doppia mandata a quella sanitaria. A Madrid e dintorni ci sono 849 vittime nel giro delle ultime 24 ore, con anche 10mila nuovi contagi. Ora gli infetti sono 94.417 con 8.189 morti in totale. La sensazione è che presto l’emergenza Coronavirus Spagna supererà in queste statistiche ciò che sta avvenendo in Italia. Nel Palazzo dei Congressi di Madrid le forze dell’ordine hanno allestito un enorme ospedale da campo con centinaia di posti da letto in cui sistemare i positivi da Covid-19. Ed i quotidiani locali parlano di scene da guerra.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Covid 19 Italia | ritira la pensione e fa la spesa per 25 famiglie

Coronavirus Spagna, numeri preoccupanti: in Germania invece pochi decessi

Il governo spagnolo sta intervenendo anche per tutelare famiglie e lavoratori, sulla falsariga di quanto fatto da quello italiano. Anche in Germania si fanno i conti con il Coronavirus, e se i contagi risultano altrettanto alti (67.051) sorprende il basso numero di decessi correlato (682). Per una percentuale di mortalità dello 0,72%, molto basso rispetto al 10% dell’Italia ed all’8% della Spagna. Probabilmente la differenza giunge dalla efficacia nell’isolare gli anziani e nell’effettuare i test da rilevamento del Covid-19. Situazione sempre più complicata infine anche in Gran Bretagna, con 381 decessi avvenuti il 31 marzo, per un totale di 1789 vittime da Coronavirus. Invece in Svezia, nonostante 4500 contagi e 180 morti, la vita va avanti normalmente con ristoranti, bar, scuole ed altri luoghi pubblici aperti. Nel mondo ci sono 40mila morti, 30mila dei quali in europa.

LEGGI ANCHE –> Andrea racconta il suo calvario: “In 24 ore sono finito in terapia intensiva”