Home Destinazioni e Guide turistiche Resto del Mondo Spiagge paradisiache di Rio de Janeiro che non sono Copacabana ed Ipanema

Spiagge paradisiache di Rio de Janeiro che non sono Copacabana ed Ipanema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:04
CONDIVIDI

Spiagge paradisiache di Rio de Janeiro: Copacabana ed Ipanema sono davvero le spiagge più belle della città meravigliosa?

spiaggia di Copacabana
Spiaggia di Copacabana – Fonte: Lucia Schettino

Solitamente la prima cosa che ci viene in mente se pensiamo a Rio de Janeiro sono le meravigliose e immense spiagge di Copacabana ed Ipanema. Difatti, chiunque sogna di sorseggiare un’acqua di cocco su una di queste due famose spiagge durante una bella giornata d’estate carioca.

Tuttavia, Rio de Janeiro – una delle poche città del mondo che possiede spiagge immense in centro città – nasconde una grande varietà di spiagge paradisiache poco frequentate dai turisti e che vale assolutamente la pena conoscere.

Spiagge paradisiache di Rio poco distanti dal centro: Barra da Tijuca

A ovest di Rio de Janeiro si trova il quartiere di Barra de Tijuca, ovvero il più moderno e cosmopolita della città meravigliosa.

Spiagge paradisiache di Rio: barra da tijuca
Spiaggia di Barra da Tijuca

Una delle caratteristiche delle spiagge di Barra da Tijuca è che più ci si sposta verso ovest più la spiaggia diventa vergine. Proprio per questa ragione, il Posto 2 – ovvero il primo tratto di spiaggia di Barra da Tijuca – è in assoluto quello più urbanizzato.

È proprio dal Posto 2 che inizia la spiaggia di Barra da Tijuca – parallela all’esclusivo e lussuoso quartiere omonimo – la quale si estende verso ovest per circa 14 chilometri.

Questa spiaggia è una delle preferite dai surfisti di tutto il mondo. Se siete interessati ad una lezione di surf senza allontanarvi troppo dal centro della città, probabilmente Barra da Tijuca è l’opzione migliore che avete.

Se non avete mai praticato questo sport e avete voglia di mettervi alla prova, lungo la spiaggia troverete alcune scuole di surf che offrono corsi per principianti. In questo modo potrete iniziare a muovervi sulla tavola supervisionati da grandi professionisti e con davanti uno dei paesaggi più belli al mondo.

La spiaggia di Barra da Tijuca è facilmente accessibile con i mezzi pubblici: la fermata della metropolitana è Jardim Oceanico.

Recreio dois bandeirantes: una spiaggia di sabbia bianca e mare cristallino

Spiagge paradisiache di Rio: barra da tijuca: recreio dois bandeirantes
Recreio dois Bandeirantes

Situata nella parte occidentale della città, subito dopo Barra da Tijuca, troviamo la spiaggia del Recreio dos Bandeirantes. Essa si estende per circa 2 km ed è caratterizzata da sabbia bianca e onde incredibilmente alte ideali per gli sport acquatici come il surf e il bodysurf.

La zona della spiaggia conosciuta come Canto do Recreio, è tra le migliori spiagge per praticare surf in città grazie alla sua famosa “onda destra”. Proprio in questo punto della spiaggia, infatti, ogni anno si svolgono diversi campionati di surf.

In settimana la spiaggia è praticamente deserta e i pochi che la visitano sono i vicini dell’omonimo quartiere.

Tuttavia, la spiaggia del Recreio dos Bandeirantes sta diventando sempre più popolare e durante i fine settimana molte persone preferiscono godersi le acque più pulite di tutta la costa carioca piuttosto che scegliere le famose Ipanema e Copacabana.

Di solito il modo migliore per muoversi a Rio è Uber. Anche in questo caso, per accedere alla spiaggia del Recreio, è consigliabile utilizzare Uber, dato che con i mezzi pubblici ci si impiegherebbe circa 3 ore.

Grumari: una delle spiagge più paradisiache di Rio de Janeiro

spiagge da paradiso di Rio de Janeiro: Grumari
Spiaggia di Grumari

Mentre le spiagge di Copacabana ed Ipanema offrono molto da vedere e c’è sempre qualcosa di divertente da fare, la spiaggia di Grumari è una delle spiagge più isolate e vergini della città, in quanto è accessibile solo in auto e non è molto conosciuta dai turisti.

Qui si può godere di pace e tranquillità, circondati da colline e da una profonda foresta pluviale. La sabbia bianca e fine lunga circa 3 chilometri, combinata con il paesaggio selvaggio, crea uno scenario impressionante per un’escursione giornaliera lontani dal caos della città.

Inoltre, la spiaggia di Grumari fa parte di una riserva naturale ed è ancora molto poco conosciuta. Di conseguenza, i visitatori sono per lo più locali e non sono ancora visibili segni di turismo di massa. 
La baia è molto pulita ed incontaminata, quindi spesso la si può trovare completamente deserta durante la settimana.

Per informazioni su come passare un periodo lungo e sicuro a Rio de Janeiro clicca qui.

 

Dalla nostra inviata in Brasile Lucia Schettino