Ludwig Maximillian Koons, chi è il figlio di Cicciolina: età, vita privata, lavoro

Ludwig Maximillian Koons, chi è il figlio di Cicciolina: età, vita privata, lavoro. Scopriamo qualcosa di più su di lui e sui guai che sta attraversando.

Ludwing Maximilian Koons

In questi giorni si parla molto del figlio di Ilona Stalle, in arte Cicciolina. Lui è Ludwig Maximillian Koons, figlio dell’ex pornostar e del grande artista e scultore americano Jeff Koons. Ludwig è nato nel 1992, un anno dopo il matrimonio dei suoi genitori e dunque oggi ha 27 anni. Il giovane, che parla correntemente italiano, ungherese e inglese, ha frequentato l’Accademia d’arte e sembrava dunque voler seguire le orme del padre ma anche recentemente ha sorpreso tutti non escludendo una carriera nel mondo del porno: “Come no, certo che lo farei. Ho tutte le qualità per farlo. Da piccolo mi ha cresciuto una ragazza. Mi ha fatto un po’ da madre. Dopo di lei sono migliorato, insomma avete capito. Dotazione? Se Rocco Siffredi vuole ci mettiamo su un tavolino e ci mettiamo a confronto. Lui non è posi così dotato, era meglio John Holmes. Con Rocco me la gioco”. Spesso Ludwing ha difeso sua mamma dichiarandosi sempre molto orgoglioso di lei: “Io sono orgoglioso dei porno di mia madre, lei non è l’ultima stronza che passa. Ha fatto tante battaglie nella vita, ha cambiato la sessualità degli italiani. E’ stata votata dalla gente con le preferenze, meglio una pornostar in Parlamento dei politici di oggi!”.

I guai giudiziari di Ludwig Maximillian Koons, figlio di Cicciolina

Recentemente il figlio di Ilona Staller è balzato agli onori delle cronache suo malgrado dopo che i Carabinieri hanno trovato in casa sua e nella sua stanza personale un grammo di eroina e un bilancino di precisione. Al momento Ludwig è stato denunciato in stato di libertà per detenzione di sostanze stupefacenti. Lui si dichiara completamente estraneo alla vicenda e sostiene di non sapere come quella droga e quello strumento siano finiti tra le sue cose. A complicare le cose il fatto che tre trentenni del Gambia che vivevano in quella casa con lui probabilmente come affittuari sono stati arrestati dopo che nello stesso blitz i militari hanno trovato sotto i loro letti (sorprendendoli mentre dormivano) una valigia con un chilo e settecento grammi di marijuana e quattromila euro in contanti.