Home Idee di viaggio Australia, alla scoperta del Lago Hillier: il lago rosa che stupisce il...

Australia, alla scoperta del Lago Hillier: il lago rosa che stupisce il mondo

CONDIVIDI

Lago Hillier Australia: la meraviglia del lago rosa che stupisce il mondo.

lago hillier rosa australia
iStock

Sono molte le meraviglie che il nostro mondo ci offre giorno dopo giorno e sicuramente una di queste si trova in Australia ed è il lago Hillier. Perché questo lago dovrebbe essere così speciale? Per il semplice fatto che è caratterizzato da delle acque rosa ed essendo posto poi a non molti chilometri di distanza dal mare, il contrasto tra l’azzurro cristallino del mare dell’Australia e il rosa vivido di questo lago crea in questa zona un paesaggio pazzesco.

Il lago rosa in Australia

Il lago è lungo circa 600 metri e largo 250 ed è circondato da dune in una prima parte e subito dopo alle dune segue un bosco molto fitto di eucalipto e di melaleuca. La caratteristica che rende questo lago così speciale e degno di essere visitato il fatto che il colore rosa di queste acque è un colore permanente che non si modifica nemmeno se viene prelevato un po’ d’acqua e la si porta lontano. Il motivo per cui l’acqua del lago Hillier è rosa non è ancora stato ben definito perché gli scienziati sono in dubbio, tuttavia pare che il motivo di questo colore sia legato alla presenza di una microalga verde e di alcuni batteri dell’acqua che se ne nutrono e danno vita poi a questa tipica colorazione del Lago. Il lago venne scoperto il 15 gennaio del 1802 da un esploratore britannico che era stato incaricato di fare un giro dell’Australia per scoprirne quante più caratteristiche possibili. Per quanto riguarda questo lago sappiate che non ci sono effetti nocivi sull’uomo se ci si tuffa. Le caratteristiche sono che la salinità del lago è elevatissima, facendolo rassomigliare al Mar Morto. Purtroppo però(o per fortuna visto come l’uomo è in grado di danneggiare ogni cosa che tocca) il lago non è aperto al pubblico e lo si può osservare dall’alto oppure grazie delle navi da crociera che vi permetteranno di avvicinarvi. In ogni caso non potrete atterrare approdare sono nessuna di queste isole dell’arcipelago Recherche ad eccezione di Woody Island.