George Hilton, chi era l’attore simbolo dello spaghetti western

Morto a Roma all’età di 85 anni George Hilton, chi era l’attore simbolo dello spaghetti western: gli inizi, la carriera in Italia e curiosità.

george hilton
(screenshot video)

Si è spento oggi a Roma, all’età di 85 anni, George Hilton, nome d’arte con cui era conosciuto l’attore nato in Uruguay, a Montevideo, ma naturalizzato italiano, Jorge Hill Acosta y Lara. Divenuto famoso grazie alle sue apparizioni in molti, inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo sin da giovanissimo, lavorando in radio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era l’attore George Hilton

A nemmeno 20 anni, decide di trasferirsi in Argentina, dove lavora in diversi fotoromanzi e produzioni cinematografiche, scegliendo lo pseudonimo di Jorge Hilton, che diventa poi George quando si trasferisce in Italia, nel 1963, seguendo le orme di altri attori originari del Sudamerica. I suoi esordi sono in un film sui pirati e in una pellicola con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia. Viene lanciato nel genere western dal regista Lucio Fulci, che poi si specializzerà nel genere horror e nel thriller.

I film da lui interpretati in quegli anni sono decine, soprattutto nel genere spaghetti western, ma partecipa anche a film polizieschi e a commedie, quindi quando iniziano a moltiplicarsi i film prodotti per il mercato televisivo riesce a ritagliarsi uno spazio anche per quei ruoli. Il 28 luglio 2019, l’ex moglie e partner di Hilton ha rilasciato una dichiarazione sui suoi account sui social media in cui annunciava la morte dell’attore, a causa di una lunga malattia.