Home News Stasera in tv, Prima dell’alba: anticipazioni del 24 giugno

Stasera in tv, Prima dell’alba: anticipazioni del 24 giugno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:29
CONDIVIDI

anticipazioni del 24 giugnoQuesta sera andrà in onda la seconda puntata del programma ‘Prima dell’alba – La Rampa’: anticipazioni di lunedì 24 giugno.

Torna dopo la puntata di debutto di lunedì scorso, la versione prime time del programma condotto da Salvo Sottile: Prima dell’alba – La Rampa. Come da caratteristica del programma ci si occuperà di ciò che accade nelle città italiane una volta che scende il sole. Al centro della disamina c’è la vita notturna dell’italia in tutte le sue forme: si va dai lavori notturni al divertimento dei giovani sino alle varie forme di criminalità. Il conduttore comincerà la puntata da ‘La Rampa‘, palazzo abbandonato che è divenuto simbolo del decadimento della periferia romana. Quindi intervisterà alcune persone per fare luce su lavori e attività che non tutti sarebbero in grado di accettare: attraverso le loro storie si conoscerà un aspetto della vita notturna e lavorativa italiana.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Prima dell’alba: anticipazioni del 24 giugno

In base a quanto condiviso sulla pagina ufficiale del programma sul sito Rai, nella puntata di oggi ci si concentrerà sul disastro del Ponte Morandi. Nei servizi dedicati si cercherà di capire cosa ha significato per i cittadini genovesi il crollo della struttura e cosa significa la ricostruzione dello stesso. Verranno intervistati tre familiari delle vittime, i quali spiegheranno per quale motivo in loro è ancora forte il desiderio che venga individuato un colpevole per la tragedia che hanno vissuto nell’agosto del 2018.

Conclusa la parentesi si passerà a parlare dei lavori antichi che ancora oggi, nonostante le nuove tecnologie, continuano a sopravvivere. Nella puntata si parlerà dei carbonai calabresi che lavorano tutte le notti (con una retribuzione minima) nei pressi di Vibo Valentia. Quindi si concluderà con un servizio sul pendolarismo estremo: ovvero quelle persone che per sopravvivere sono costrette ogni giorno ad effettuare viaggi estenuanti pur di lavorare. A rappresentare questa categoria ci sarà la professoressa Lina, la quale ogni giorno affronta il viaggio Caserta-Roma per andare a lavorare.