Home News Stadio Roma ed M5S, Nobili: “Gridando onestà hanno portato corruzione”

Stadio Roma ed M5S, Nobili: “Gridando onestà hanno portato corruzione”

CONDIVIDI
Luciano Nobili: "Gridando onestà hanno portato corruzzione"
(Getty Images)

L’arresto di Marcello De Vito, presidente dell’Assemblea Comunale di Roma, per corruzione alimenta i dubbi sull’operato del M5S a Roma. I sostenitori di Marino e Casapound adesso chiedono le dimissioni di Virginia Raggi.

L’arrivo al Campidoglio di Virginia Raggi, candidata sindaco per il Movimento 5 Stelle a Roma, era stato salutato come un evento storico, quello in cui la Capitale sarebbe stata amministrata da una classe politica integerrima, lontana dalla corruzione, contraria agli sprechi, portatrice del “Onestà”. Ben presto i buoni propositi sono stati offuscati dai fatti di cronaca, per la precisione quando Raffaele Marra, capo del personale e uomo di fiducia di Virginia Raggi, è stato arrestato per corruzione. In molti, dopo l’arresto, hanno cominciato a dubitare che i propositi fossero reali.

In quella occasione il sindaco di Roma si è dichiarato all’oscuro della vicenda. Evidentemente Virginia si affida alle persone sbagliate, visto che qualche tempo dopo anche Luca Lanzalone, scelto dalla Raggi per il progetto dello stadio della Roma e messo a capo dell’Acea è stato arrestato per associazione a delinquere nel corso dell’inchiesta sulla costruzione dello stadio. I dubbi offuscano la mente dei romani anche oggi, a pochi giorni dall’arresto di Marcello De Vito, presidente dell’assemblea comunale capitolina accusato di corruzione sempre nell’ambito dell’inchiesta sulla costruzione del nuovo stadio a Tor Vergata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Corruzzione M5S: la Raggi si difende, Nobili attacca: “Avete portato la corruzione ai vertici del Campidoglio”

Inevitabile che gli avversari politici si scagliassero contro il sindaco di Roma e che chiedessero le sue dimissioni. La Raggi, però, non ha intenzione di abdicare e ancora una volta si dichiara estranea ai fatti, spiegando come De Vito l’abbia tradita: “Vedere che chi doveva giocare in squadra con te gioca con l’avversario fa male”, afferma il sindaco di Roma a ‘Porta a Porta‘, aggiungendo in seguito: “È noto a tutti che lui e Roberta Lombardi (non coinvolta nello scandalo ndr) non mi amavano molto”. A chi accusa il Movimento di avere ipocritamente condannato la corruzione, Virginia Raggi risponde: “Il Movimento 5 stelle ha gli anticorpi, a differenza degli altri partiti, e ha dimostrato tutta la sua forza e integrità. Tutti possono sbagliare, la differenza sta nella reazione”.

Gli avversari politici, però, questa differenza non la notano e, se proprio ci fosse, ritengono che sia una differenza in negativo. Uno di questi è Luciano Nobili (deputato del PD) che sul proprio profilo Twitter posta il video post elezione della Raggi in cui De Vito annuncia trionfalmente che con il Movimento sarà sconfitta la corruzione, quindi commenta in questo modo i fatti recenti: “Gridando onestà, proclamando pulizia, hanno portato la corruzione ai vertici del Campidoglio. L’inganno è finito”.

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!
✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore ✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore