CONDIVIDI

Chi è Daniele Silvestri: età, vita privata e carriera del cantante romano che ha partecipato a Sanremo 2019 con la stupenda canzone Argentovivo. 

Daniele Silvestri nasce a Roma nel 1968. Figlio dell’autore televisivo e sceneggiatore Alberto Silvestri, il giovane Daniele segue gli studi classici al liceo e nel frattempo nutre il suo grande amore e talento per la musica. Debutta ufficialmente nel 1994 con il suo primo disco, Daniele Silvestri, con la quale si aggiudicherà la Targa Tenco, premio assegnato al miglior album esordiente. Nel 1995 partecipa al Festival di Sanremo con due singoli: L’uomo megafono, con la quale si aggiudicherà il premio Volare – onorificenza della critica per il miglior testo letterario – e il brano Le cose in comune che vincerà l’ennesima Targa Tenco, questa volta come canzone dell’anno. Entrambi i brani verranno inseriti nel suo secondo album Prima di essere un uomo. Il 1996 è l’anno del suo terzo doppio album Il Dado: oltre ad un giovane Max Gazzè al basso e fondamentale la presenza di Cohiba, uno dei brani più noti di Silvestri, dedicato alla rivoluzione di Cuba e la controversa figura di Che Guevara.

Daniele Silvestri, Sanremo 1999 e gli anni Duemila

Daniele partecipa per l’ennesima volta a Sanremo nel 1999, con il brano Aria, ricevendo il premio della critica Mia Martini, assegnato al miglior testo. In questo periodo pubblicherà il suo quarto disco Sig. Dapatas. L’artista romano sarà onorato anche del Premio Lunezia Laurea De André. Nel 2002 Daniele torna a Sanremo con il brano Salirò, con la quale arriverà quattordicesimo ma in compenso otterrà una popolarità enorme. Silvestri vincerà comunque il premio Mia Martini e quattro nomination dell’Italian Music Award. Nel 2007 arriva quarto al Festival dei fiori con La paranza, e successivamente vince il David di Donatello per la miglior canzone originale, Mi persi, nel film Notturno bus. Dal 2008 fino ai giorni nostri Daniele Silvestri comincia a dedicarsi ad una lunga campagna live, sia in singolo che accompagnato da vecchi compagni come Gazzè e Niccolò Fabi. Gira tutta Europa con i suoi testi e cerca sempre di unire melodie e la passione per i suoi testi. Il cantante arriva a pubblicare otto album. Acrobati (2015), sua ultima fatica, comprende brani coscritti insieme a grandi artisti come Caparezza e Diego Mancino, il disco entrerà al primo posto nella Classifica FIMI Album nel 2016, diventando un primato per Daniele. Acrobati, ammetterà Silvestri, è dedicato all’amico Lucio Dalla. Daniele Silvestri tornerà nuovamente a Sanremo 2019 con il brano Argento Vivo.

Festival di Sanremo 2019: quando inizia, cantanti in gara e ospiti

Daniele Silvestri, vita privata e politica

Daniele è stato fidanzato per nove anni con l’attrice Simona Cavallari da cui ha avuto due figli: Pablo Alberto nel 2002 e Santiago Ramon nel 2003. Dopo la rottura, Silvestri s’innamora dell’attrice Lisa Lelli e si sposano nel 2012. Dalla loro relazione nascerà il terzo figlio del cantante romano. Daniele è inoltre molto attivo politicamente, fin da giovane porta avanti la sua militanza e non ha problemi nel definirsi un comunista convinto, questione che lascia trasparire in alcuni suoi testi.