Tortoreto: accoltella la compagna in strada e tenta il suicidio

Tortoreto, provincia di Teramo, teatro di un dramma sentimentale: accoltella la compagna in strada e tenta il suicidio dopo la fuga.

tortoreto accoltella compagna
(Facebook)

Un altro dramma sentimentale si è consumato poco fa sul lungomare di Tortoreto, nel teramano. Una donna di 39 anni è stata colpita con tre fendenti all’addome e al torace con un coltello lungo 22 centimetri. La donna si trovava per strada, quando è stata aggredita da una persona, che poi è risalita in auto e si è allontanata. L’aggressore è il compagno della vittima, un 34enne che è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e violenza privata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La dinamica dell’aggressione di Tortoreto

L’accoltellamento è avvenuto all’altezza della Rotonda Monti: l’uomo, subito dopo la fuga, si è fermato e ha tentato il suicidio con lo stesso coltello. Invece, la donna è stata sottoposta a un intervento chirurgico ed è ora in prognosi riservata. L’aggressore è Fabiano Cistola, 34enne di Corropoli, sempre nel teramano. Invece, la donna ferita – soccorsa dagli operatori del 118 e trasferita d’urgenza all’ospedale di Teramo – è una barista molto conosciuta in zona, Giusy Montecchia.

L’episodio poco dopo le 9 del mattino: il movente è di natura passionale, potrebbe trattarsi di una lite per gelosia o per futili motivi. Una delle ipotesi al vaglio è che la donna fosse intenzionata a troncare la relazione. Stando alla ricostruzione, l’aggressore per impedire alla compagna di fuggire le avrebbe forato prima le ruote dell’auto, quindi si sarebbe scagliato contro di lei. Al contrario della donna, Cistola non verserebbe in condizioni serie.