Uccide la sorella per gelosia e ne nasconde il cadavere nel freezer per 19 anni

ne nasconde il cadavere nel freezer per 19 anniUna donna croata è stata arrestata per omicidio e occultamento di cadavere: ha ucciso la sorella per gelosia, quindi ne ha nascosto il cadavere nel freezer per 19 anni.

Smiljana Srnec, 45 anni, sembrava una donna come tutte le altre: aveva una famiglia, tre figlie ormai diventate adulte, e si presentava agli altri con dolcezza e gentilezza. Nessuno poteva immaginare che nascondesse un tremendo segreto proprio nella casa in cui viveva ed aveva cresciuto le figlie. A scoprirlo è stato il fidanzato di una di queste, il ragazzo si è offerto di sistemare il freezer di casa che si era guastato e per farlo lo ha dovuto fare scongelare. Durante l’operazione lo ha svuotato e con sua sorpresa ha trovato il cadavere di una giovane donna congelato. Immediata la chiamata alla polizia che ha esaminato il cadavere ed ha scoperto che si trattava della sorella scomparsa di Smiljiana.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Uccide la sorella per gelosia e ne occulta il cadavere

Secondo la prima ricostruzione dei fatti emersa dai media locali, Smiljana si sarebbe scagliata contro la sorella in un raptus di gelosia nel lontano 2000. In base alle informazioni giunte, la donna sarebbe stata gelosa della sorella minore perché a differenza sua era riuscita a superare le scuole superiori e si preparava ad andare a studiare all’Università. Invece di gioire per il successo della sorella minore, Smiljana avrebbe reagito con violenza colpendola con un oggetto contundente alla nuca per due volte.

Quando si è accorta di averla uccisa, dunque, l’avrebbe nascosta all’interno del freezer ed avrebbe pensato di allontanare i sospetti dei genitori dicendo che era partita per l’estero e che di tanto in tanto le mandava dei messaggi. Passati 5 anni dall’ultima volta che la ragazza aveva contattato i genitori, nel 2005, questi hanno cominciato a sospettare che fosse successo qualcosa di grave ed hanno denunciato la scomparsa della figlia, ma gli investigatori fino ad oggi non erano riusciti a venire a capo della situazione. In seguito ad un lungo interrogatorio la donna avrebbe ammesso di aver ucciso la sorella minore e di averne nascosto il cadavere.