Lutto a La7, morto Antonio Scaramella: il ricordo commosso dei colleghi

produttore esecutivo la7 morto antonio scaramella
(screenshot)

Lutto a La7 dopo la morte del produttore esecutivo Antonio Scaramella. Tagadà chiude i battenti per due giorni, il ricordo commosso di Myrta Merlino.

Lutto nel mondo televisivo e in particolare a La7. Nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 febbraio è morto Antonio Scaramella, produttore esecutivo della televisione di Urbano Cairo. Lavorava in particolar modo a Tagadà, trasmissione che per due giorni ha chiuso i battenti in segno di lutto. Scaramella lascia una moglie e due figli, sarebbe morto per un malore improvviso.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Leggi anche -> Uomini e Donne, grave lutto per Manuel Valicella: ha perso la mamma

Lutto a La7, morto il produttore esecutivo. Le lacrime di Myrta Merlino: “Non lo dimenticheremo”

Particolarmente commosso e commovente è stato il saluto che Myrta Merlino ha voluto dedicare ad Antonio Scaramella. La prima, conduttrice di ‘L’aria che tira’, ha chiuso la trasmissione con parole di affetto e di stima nei confronti del produttore esecutivo di La7, morto nella notte tra il 17 e il 18 febbraio. “Questa notte è venuto a mancare un compagno di viaggio importante, per tutti quelli che lavorano a La 7. Si chiama Antonio Scaramella – ha detto Myrta Merlino – Antonio era una delle tante persone che lavorano dietro le quinte. Voi in televisione vedete sempre alcune facce, ci vedete sorridenti e truccati e ben vestiti: la televisione è molto più di questo, c’è tanto che accade dietro, c’è un lavoro molto molto duro per mandare in onda tutti i giorni un programma. Antonio faceva questo per mandare in onda il programma del pomeriggio, Tagadà e io in questo momento voglio dare un abbraccio forte e pieno di amore a tutta la squadra di Tagadà e a Tiziana Panella che lo conduce. Un saluto e un abbraccio forte alla moglie e alla figlia di Antonio, la sua principessa, di cui parlava sempre – ha concluso la conduttrice – Era un uomo buono, generoso e sempre con il sorriso. Non lo dimenticheremo”.