CONDIVIDI

San Valentino 2019, qual è la più bella poesia d’amore di sempre? In molti se lo chiedono ecco qual è la nostra opinione limitandoci per lo meno alla storia delle letteratura italiana. 

San Valentino

Oggi è San Valentino 2019 e se volete dedicare alla vostra amata delle parole davvero speciali (oltre a scriverle voi stessi di vostro pugno) potete affidarvi a questa stupenda poesia di Eugenio Montale intitolata Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale. Forse quando l’avete studiata a scuola avendo un’età non del tutto matura l’avete ignorata o magari vi è perfino apparsa banale. Rileggetela, e fatevi trasportare dall’emozione e dall’amore che trasmette. Certo parla di un amore che non c’è più, ma la forza del sentimento che trasmette trascende ogni epoca e ogni tempo e si trasforma in valore assoluto.

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, nè più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.

Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.