Home News Mahmood, come ha fatto a vincere Sanremo? Tutti se lo chiedono

Mahmood, come ha fatto a vincere Sanremo? Tutti se lo chiedono

CONDIVIDI

Mahmood ha vinto il Festival di Sanremo 2019. Lo ha fatto a dir poco a sorpresa e il primo a non aspettarselo era proprio lui. Faccia stranita, occhi sbarrati, incredulo almeno quanto il pubblico in sala e quello a casa.

Soldi mahmood testo video sanremo
(Getty Images)

Tutti, anche sui social, si fanno una domanda sola: “Ma come ha fatto a vincere Mahmood?”. Bravissimo e giovane cantante per carità, ma la sua canzone Soldi non era di certo la migliore. Un buon pezzo, un brano originale. Ma diciamoci la verità: c’erano almeno 10 canzoni meglio di questa. Una su tutte una superba Loredana Bertè con una canzone scritta da Curreri in stile Vasco Rossi. Poi un Daniele Silvestri che ha fatto incetta di premi della critica con un brano da brividi, Simone Cristicchi, Ultimo (arrivato poi secondo), la bellissima ballata dei Negrita…L’elenco potrebbe essere molto lungo. La rivolta del pubblico in sala e ciò che sta accadendo sui social parlano chiaro: con tutto il rispetto per Mahmood che sicuramente farà una grande carriera questo Festival doveva vincerlo qualcun altro.

Curiosità sul cantante Mahmood e sulla sua musica

Nelle scorse settimane, è uscito il suo ep di esordio, ‘Gioventù bruciata‘, che ha raccontato così in un’intervista a Rolling Stone: “Sono canzoni che avevo in cantiere da un po’, frutto di un lavoro che dura da qualche anno. È una cosa che mi fa davvero felice, perché è un progetto a cui mi sono dedicato tanto. E non essendo uno che ama fare stories su Instagram o dirette Facebook, so che tutto quello che mi arriverà me lo sarò guadagnato sul serio, che la gente mi avrà conosciuto solo ed esclusivamente attraverso le mie canzoni”.

Il primo singolo, Milano good vibes, ha avuto un discreto successo e molti apprezzamenti dagli addetti ai lavori, mentre a Sanremo Giovani porta il brano che dà il titolo all’intero ep. L’italo-egiziano, nel corso di questi ultimi mesi, ha collaborato con Fabri Fibra e duettato con Michele Bravi, ma non solo: è un apprezzato autore di testi anche per altri.