CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Denutrito e in condizioni igienico-sanitarie spaventoso: così è stato trovato dai sanitari della Croce Gialla un uomo di mezza in un appartamento ad Ancona.

Da qualche giorno i suoi vicini avevano notato un forte odore provenire dall’interno del suo appartamento, all’interno di un complesso residenziale abitato da altri nuclei familiari. Siamo ad Ancona, in zona Baraccola. Il loro istintivo timore era quello dentro ci fosse lui, un uomo di mezza età, ormai privo di vita, o addirittura già in stato di decomposizione. Così mercoledì mattina hanno allertato la centrale operativa del 118 chiedendo di intervenire e svolgere tutti i controlli del caso. Una volta arrivati sul posto, però, gli operatori sono sono trovati davanti a una triste (per non dire altro) sorpresa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dal sollievo allo sgomento

Ad aprirgli la porta di casa è stato proprio l’uomo che cercavano. Ma il sollievo iniziale dei soccorritori ha presto lasciato il posto allo sgomento. Nel giro di pochi minuti, infatti, i volontari della Croce Gialla di Ancona si sono resi conto dello stato di completo abbandono in cui versava il poveretto: solo, malnutrito, senza acqua né gas né energia elettrica. Per arrivare alla porta aveva dovuto compiere un sforzo sovrumano. Una scena da far venire il magone in gola e le lacrime agli occhi anche a chi è abituato per mestiere a vederne di tutti i colori, a groppo in gola, da lacrime dagli occhi.

Il personale sanitario si è dunque prodigato per prestare le prime cure all’uomo, e un operatore della Croce Gialla si è recato in un vicino supermercato per comprargli del cibo e permettergli di rifocillarsi. L’uomo è stato poi trasportato per accertamenti all’ospedale di Torrette. Sul posto, oltre a Croce Gialla e automedica, è intervenuta anche la Polizia municipale, e i servizi sociali del Comune si sono subito attivati per occuparsi del caso.

EDS