CONDIVIDI

Stefano Sturaro: la cessione del centrocampista infortunato da mesi dalla Juventus al Genoa per 16,5 milioni di euro diventa un caso.

(Valerio Pennicino/Getty Images)

Sta facendo scalpore in queste ore la cessione di Stefano Sturaro dalla Juventus al Genoa a titolo definitivo per 16,5 milioni di euro. “A seguito del verificarsi delle prestabilite condizioni contrattuali, è scattato l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo”, spiega la società bianconera in un comunicato stampa, in cui si spiega: “Tale operazione genera un effetto economico positivo di circa € 12,9 milioni”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dure accuse per la cessione di Stefano Sturaro

Da parte di molti, l’operazione viene considerata eccessivamente onerosa: il giovane ormai ex bianconero, 25 anni, infatti, non gioca da mesi. In estate, era passato in prestito allo Sporting Lisbona, ma era già infortunato e non ha mai esordito nel campionato portoghese. Rientrato in Italia, va in prestito a gennaio al Genoa, ma oggi  il 6 febbraio – a pochi giorni dalla chiusura del mercato – il calciatore viene riscattato dalla società rossoblu.

Tanti i tweet sui social network, che sottolineano appunto come questa operazione possa rivelarsi poco chiara. “Ne abbiamo viste tante di schifezze così in questi anni, ma questo riscatto di Sturaro ha superato di gran lunga tutte le altre. La cosa che mi fa più ribrezzo è il silenzio/consenso totale da parte della Lega”, scrive un utente. C’è anche chi ironizza: “16,5 milioni di euro per Sturaro? Con 30.000 lire il mio falegname lo fa meglio”. Ma i tweet sono anche dal contenuto più pesante e in molti chiedono l’apertura di un’inchiesta.