CONDIVIDI

cascate niagara

Stati Uniti colpiti da una forte ondata di gelo e neve. Le foto delle Cascate del Niagara ghiacciate fanno il giro del mondo

L’Italia è sotto l’egida di una forte ondata di freddo e neve che sta interessando principalmente le regioni settentrionali e parte di quelle centrali (qui il dettaglio delle previsioni meteo di dove è attesa la neve in Italia), ma è poca cosa rispetto a quanto in questi stessi giorni sta avvenendo negli Stati Uniti. Negli Stati nord orientali e in buona parte del Midwest una tempesta di neve e una perturbazione gelida ha creato notevoli disagi e causato purtroppo anche delle vittime.

Nello scorso weekend le condizioni meteo hanno provocato non pochi problemi negli aeroporti per via delle piste ghiacciate e per improvvisi black out. Ma dopo le piogge è il freddo che spaventa. Le zone costiere, New York compresa, lo patiranno molto meno, mentre preoccupano le zone interne: nella parte nord dello stato di New York si prevedono temperature 40 gradi sotto zero; nel New England quasi – 30; e stessi valori gelidi nelle zone più interne del Vermont, del Maine e del New Hampshire. Per gli esperti del meteo questi valori sono eccezionali e sono più bassi della media di circa 10/20 gradi. A preoccupare ora è infatti proprio il freddo: le nevicate dovrebbero essere terminate, ma nel Vermont, nello Stato di New York, e intorno ai grandi laghi dell’Ohio il termometro potrebbe scendere vorticosamente. Nelle grandi città come New York e Boston va decisamente meglio con valori in linea con il periodo. Molto freddo invece a Chicago con temperature di -10 gradi.

Cascate del Niagara ghiacciate: lo spettacolo

In questo quadro allarmante di maltempo con la Natura che mostra la sua parte più dura e selvaggia si creano anche paesaggi di una bellezza mozzafiato. E’ il caso delle Cascate del Niagara dove la neve e il freddo di questi giorni con i termometro che è arrivato a segnare – 25 gradi ha creato uno spettacolo straordinario: la Cascate del Niagara ghiacciate. Le Cascate del Niagara si trovano al confine fra Stati Uniti e Canada – a mezzora di macchina dalla Statunitense Buffalo e un’ora e mezza di tragitto dalla canadese Toronto – in una regione dove le temperature in inverno scendono vorticosamente, ma raramente arrivano così in basso. Nei prossimi giorni sono previste ulteriori nevicate e temperature ancora gelide intorno ai -18/-16 di minima.