Home News Ghemon, chi è: vita, carriera e curiosità sul cantante di Sanremo 2019

Ghemon, chi è: vita, carriera e curiosità sul cantante di Sanremo 2019

CONDIVIDI

Il Festival di Sanremo 2019 è in dirittura d’arrivo e la lista dei 24 cantanti in gara è stata svelata: oggi parliamo di Ghemon, il rapper cantautore avellinese che ha partecipato alla sessantottesima edizione del festival.

Leggi anche —> Festival di Sanremo 2019: quando inizia, cantanti in gara e ospiti

Ghemon, nome d’arte di Luca Picariello, nasce ad Avellino nel 1982. Fin da piccolo, Luca sente una propensione per la musica e sogna di diventare un cantante. Le sue note si fondono con le radici di due generi musicali molto diversi tra loro: l’hip hop e il cantautorato. Oltre ai vari rapper famosi, Luca segue anche un anime molto famoso, negli anni dell’adolescenza: Lupin, il cui samurai Goemon (silenzioso ma indolore) darà il nome al nostro rapper. Pur laureandosi in giurisprudenza, presso la LUISS per volere dei genitori, Ghemon non riesce ad abbandonare la musica, la passione che lo guiderà per tutta la vita. La carriera discografica del cantante inizia con la modifica di testi musicali: dagli Articolo 31 fino ai Litfiba.

Ghemon, chi è: vita, carriera e malattia

Dopo la laurea, Luca comincia ad approcciarsi a diverse crew musicali come Sangamaro, 15 barrato, Ghemon & The Love 4tet e Soulville; è grazie a quest’ultimo che Ghemon riesce a pubblicare il primo EP (Extended Play) Ufficio immaginazione. Il primo album La rivincita dei buoni viene messo in commercio nel 2007; poco prima, nello stesso anno, aveva pubblicato il mixtape Qualcosa Cambierà che aveva coinvolto cantanti e discografici internazionali conosciutissimi. Nel 2009 incide, insieme a Ghemon & The Love 4tet, il suo secondo album E poi, all’improvviso, impazzire, che predestina il videoclip del brano Goccia a goccia.

Sarà il 2012 ha dare una svolta alla vita di Luca: pubblica il terzo album Qualcosa è cambiato – Qualcosa cambierà Vol.2, duetta con Syria nel brano Come non detto e si unisce a Fabri Fibra per la composizione della canzone Teoria e pratica RMX. Nel 2014 pubblica Orchidee, il suo quarto album. Verso il 2016 Luca comincia a sviluppare una forte forma di depressione: il cantante racconta tutta la sua storia nel libro Io sono. Diario conformista di tutte le volte che ho cambiato pelle.

Ho cominciato a stare male a gennaio del 2016 […] Sentivo solo l’urgenza di dormire, a qualsiasi ora del giorno. Abbassavo già le tapparelle alle quattro del pomeriggio.” Grazie all’aiuto dell’amore e della famiglia, Luca riesce a comprendere la gravità della sua malattia e comincia una cura antidepressiva. Oggi il percorso medico continua e Ghemon sta meglio, giorno dopo giorno. La ripresa si fa sentire nel 2017, quando Ghemon pubblica Mezzanotte, il suo ultimo album (per adesso). Grazie agli amici Diodato e Roy Paci, Luca riesce a fare il suo esordio sul palco dell’Ariston lo stesso anno, presentando il brano Adesso al festival di Sanremo. Il cantante parteciperà anche quest’anno, portando il brano Rose viola.

Leggi anche —> Sanremo 2019, polemiche per i compensi dei protagonisti: a Baglioni 700mila euro