CONDIVIDI
(Web)

Papà uccide le 3 figlie piccole, la moglie e la suocera: “Non avevamo soldi, eravamo troppi”. Una strage familiare senza precedenti

Una vera e propria strage familiare quella compiuta dal giovane Anthony Harvey, 24enne di  Morley, a nord-est di Perth, in Australia. L’uomo, come ha poi confessato alla polizia, ha sterminato la propria famiglia uccidendo le sue tre bambine piccole, due gemelle di 1 anno e una di 3 anni, la moglie di 41 anni e la suocera di 74.

La coppia, che aveva 17 anni di differenza, non aveva problemi apparenti. Anthony e la moglie Mara lavoravano insieme in una ditta di giardinaggio. Avevano iniziato la loro relazione nel 2014 e subito era arrivata la prima figlia seguita poi un anno fa dalle due gemelline. Tutti li vedevano come una coppia affiatata e felice, ma evidentemente le cose non stavano così. A quanto pare l’uomo ha perso la testa dopo essersi reso conto dei problemi economici nei quali si trovavano con la loro piccola azienda aperta con sacrifici e coi risparmi di una vita della moglie.

L’uomo che per compiere la sua strage ha usato sia armi da fuoco che coltelli è stato poi una settimana in casa con i cadaveri della sua famiglia. Poi si è deciso a recarsi alla polizia e ha confessato tutto quello che aveva fatto spiegandolo per l’appunto coi problemi economici.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News