CONDIVIDI
Massimo Troisi
(Screenshot)

Massimo Troisi e la Smorfia: Napoli ricorda il suo mito nell’anniversario della morte. 

Il 4 giugno del 1994 se ne andava per sempre Massimo Troisi lasciando un vuoto enorme nel cinema e nello spettacolo italiano e mondiale, ma soprattutto nel cuore di tutti gli spettatori che con lui avevano riso e pianto in quel mix unico di commedia e tragedia che Troisi sapeva creare con maestria assoluta. Protagonista prima con gli spettacoli surreali ed esilaranti de La Smorfia (insieme a Lello Arena e Enzo Decaro) poi con film come Ricomincio da Tre, Scusate il ritardo, Non ci resta che piangere entrati di diritto nell’immaginario collettivo e poi con l’ultimo capolavoro prima della morte, Il Postino. Troisi, già molto malato al cuore durante le riprese del film, morì nel sonno pochi giorni dopo l’ultimo ciak. Troisi ricevette cinque candidature all’Oscar per il film tra le quali anche quella come miglior attore con un caso rarissimo di candidatura postuma.

Massimo Troisi, Napoli celebra il mito

In occasione dell’anniversario della morte di Massimo Troisi (e dei 40 anni de La Smorfia) Napoli si appresta a rendere omaggio ad uno dei suoi figli più amati. “Finalmente siamo riusciti a fare qualcosa a cui pensavamo da tempo e che ci chiedevano in tantissimi da anni” ha affermato ieri sera Lello Arena ospite di Fabio Fazio. “Appuntamento il 22, 23 e 24 giugno, nella piazza più grande di Napoli (Piazza del Plebisicito), per ricordare il nostro grande Massimo e i 40 anni della Smorfia” hanno spiegato Arena e Decaro ricordando il loro compianto amico e collega.

Leggi anche –> Guida di Napoli, cosa fare e vedere di insolito e curioso