CONDIVIDI

starbucks in italia

La data ufficiale dell’apertura di Starbucks in Italia a Milano è per settembre 2018

Da quasi tre anni ormai si rincorrono le voci sull’apertura di Starbucks in Italia, prima a Milano, poi a Roma, poi si è sparsa la voce una vera e propria invasione con circa 300 punti vendita sparsi per la Penisola. Ad oggi però nessuno dei negozi previsti ha davvero aperto i battenti. Ma ormai è questione di poco tempo e la saracinesca della caffetteria più famosa del mondo aprirà anche in Italia.

Infatti è arrivata la conferma ufficiale dal patron del colosso di Seattle Howard Schultz della data di apertura del primo Starbucks tricolore. Aprirà a settembre 2018 a piazza Cardusio a Milano. Una grande sfida per Starbucks.

Già perché Schultz quando dal 1971 ha iniziato la sua attività ha esportato il suo caffè in tutto il mondo, 76 i Paesi in cui è presente circa 20 mila i punti vendita, ma non ha mai avuto il coraggio di avvicinarsi all’Italia. Il regno del caffè espresso come avrebbe potuto accettare e apprezzare una miscela allungata di caffè e acqua? Come possono gli italiani abituati a godersi una tazzina di caffè seduti al bar, godere di andare in giro con un cartone di caffè in mano? Perplessità che però anno dopo anno si sono smontate nella testa di Schultz portandolo a fare il grande salto in Italia.

Starbucks in Italia: Milano, data di apertura 

Schultz si è quindi convinto di aprire Starbucks in Italia. La prima tappa della sua avventura nel Belpaese è Milano. La caffetteria Stabucks aprirà a piazza Cardusio, nell’ex palazzo delle Poste, a settembre 2018.

Sarà un enorme spazio di oltre 2400 metri quadri con all’interno una vera e propria torrefazione. Infatti a differenza di altri punti vendita gli Starbucks italiani punteranno molto sulla qualità del caffè. Nel negozio milanese i clienti potranno vedere tutti i passaggi della trasformazione del caffè: dal chicco alla bevanda. Poi ampi salotti dove creare socialità e far passare tempo ai clienti.

Starbucks a Roma quando apre?

L’idea della conquista dell’Italia da parte di Starbucks doveva avvenire dal Nord. Prima Milano, poi Roma e se tutto procedeva secondo i piani anche le altre città. Le voci avevano portato a ipotizzare delle date: primavera 2018 a Roma due negozi Starbucks. Ma i ritardi nell’apertura meneghina fanno immaginare uno slittamento in quelli romani.

La volontà di parte di Schulz di portare il suo caffè anche in Italia è chiara. I tempi un po’ meno, anche se per il punto vendita milanese sembra ormai fatta.