CONDIVIDI
Luca Tommassini
(Websource/archivio)

Luca Tommassini e la droga. Un rapporto tremendo che ha rischiato di farlo morire e dal quale è riuscito miracolosamente a salvarsi. Luca Tommassini, ballerino, regista e coreografo di fama internazionale, appena nominato direttore artistico di Amici di Maria De Filippi, si è confessato a cuore aperto durante la trasmissione Verissimo condotto da Silvia Toffanin.

Luca Tommassini e la droga: lacrime e disperazione in diretta tv

Luca Tommassini non riesce a trattenere le lacrime in diversi momenti dell’intervista. Quando parla della madre piange ricordando come, dopo essere stata abbandonata da suo padre quando lui aveva 11 anni, lei andava a fare le pulizie nelle case per pagargli gli studi di danza. Inoltre Tommassini ricorda di come il padre abbia fatto molto male sia a lui che a sua mamma e ammette di non essere riuscito a perdonarlo del tutto anche se ora non c’è più. Il momento più critico dell’intervista però è quando Tommassini parla degli anni negli States. Durante il tour mondiale con Whitney Houston inizia insieme a lei a fare uso di droghe e a vivere nel lusso più sfrenato. “Ho rischiato di perdermi definitivamente, poi ho capito che l’unico modo che aveva per salvarmi era tornare in Italia”. Con commozione estrema poi Luca Tommassini ha raccontato di come lo spot del Calippo girato quando aveva solo 12 anni lo abbia segnato duramente dato che tutti lo prendevano in giro e lo insultavano quando camminava per la strada.

Il noto ballerino e coreografo, dopo aver passato molti anni come direttore artistico di X-Factor ha deciso ora di approdare ad Amici lasciando Sky per Canale 5. “Per me è un ritorno a casa dato che ho iniziato proprio a Canale 5. Qui conosco tutti e sono molto felice di questa scelta e di lavorare con Maria De Filippi” ha detto Luca Tommassini concludendo un’intervista difficile ed emozionante.

F.B.