CONDIVIDI
confini sul monte bianco
Monte Bianco visto dall’Italia (Ximonic, Simo Räsänen, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Da tempo è nota la disputa tra Italia e Francia sui confini del Monte Bianco. Secondo i francesi, la famosa vetta più alta d’Europa (4.808,72 metri) sarebbe compresa interamente sul loro territorio, mentre secondo gli italiani sarebbe divisa a metà tra Italia e Francia.

Poi, poco più a est, sopra la cittadina di Courmayeur, c’è l’altra parte contesa, quella della Punta Helbronner, del Ghiacciaio del Gigante e del Rifugio Torino, dove arriva la funivia Skyway, costruita dagli italiani ed inaugurata a giugno 2015. La funivia parte da La Palud, frazione di Courmayeur, e arriva proprio sotto Punta Helbronner, nell’area che i francesi ritengono propria. Quassù nel settembre del 2015 il sindaco di Chamonix, cittadina sul versante francese del Monte Bianco, ha fatto chiudere l’accesso al ghiacciaio del Gigante dal rifugio Torino, poco sotto la stazione di arrivo della funivia Skyway, considerandolo territorio francese. Una decisione che ha scatenato le ire degli italiani, riaprendo la disputa sui confini del Massiccio del Monte Bianco.

Ora però a questa disputa avrebbe messo fine Google. Ecco cosa è successo.

Confini sul Monte Bianco: Google Maps segna quelli italiani

Se italiani e francesi litigano sui confini del Monte Bianco a risolvere la disputa ci pensa Google Maps. La cartina virtuale del famoso portale e motore di ricerca ha stabilito, infatti, che la vetta del Monte Bianco appartiene interamente all’Italia, almeno secondo il confine tratteggiato, che si biforca in due nella zona contesa, come rileva Euronews.

Google non stabilisce con esattezza il confine della zona, indicandone due ipotetici con le linee tratteggiate. Ma nella parte più alta, quella a nord, del confine, la vetta del Monte Bianco viene assegnata interamente all’Italia – almeno a guardare la mappa.

Secondo la versione italiana, la cima del Monte Bianco sarebbe divisa a metà tra Italia e Francia; mentre secondo i francesi e i confini sanciti alla fine del XIX secolo, dopo la cessione di Nizza e della Savoia alla Francia, la vetta più alta d’Europa è compresa interamente nel territorio francese. Secondo questa versione, il Monte Bianco di Courmayeur, cima situata poco più a sud-est, sarebbe sulla frontiera tra i due Paesi.

Una questione non di poco conto, ma che per il momento Google Maps sembra risolvere accettando almeno anche la tesi italiana.

Cima del Monte Bianco

Poco più a est, sempre sul Massiccio del Monte Bianco e sopra la cittadina valdostana di Courmayeur, troviamo l’altra zona contesa tra Francia e Italia: la Punta Helbronner e il Ghiacciato del Gigante, dove arriva la funivia italiana Skyway, realizzata di recente, e dove si trova il Rifugio Torino.

Per gli italiani il confine con la Francia si trova sulla cresta della montagna, tagliando la Punta Helbronner e il Colle del Gigante (Col du Géant in francese), dove si trova l’omonimo ghiacciaio. Invece, secondo i francesi il confine sarebbe circa 300 metri più a nord, includendo interamente nel loro territorio la Punta Helbronner, il Ghiacciaio del Gigante e anche il Rifugio Torino. Il confine, secondo la versione francese, passerebbe proprio sotto al rifugio.

Su questa disputa Google Maps ha lasciato due linee tratteggiate che si biforcano nella parte contesa tra Francia e Italia. In attesa che la disputa si risolva in via definitiva.

Chissà come l’avranno presa i francesi.

Punta Helbronner e Rifugio Torino

A cura di Valeria Bellagamba